Reddito di cittadinanza: tutti i beni che non si possono comprare con la card

Il ministero del Lavoro ha stilato l’elenco dei beni e dei servizi che non è possibile acquistare con la card: no a gratta e vinci, armi, materiale pornografico, gioielli e pellicce, ma non solo

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo con l’elenco dei beni e dei servizi che non è possibile acquistare con la card del Reddito di cittadinanza. Si tratta di un elenco messo a punto dal ministero del Lavoro di Luigi di Maio, che lo ha inserito in un decreto visionato da Public Policy di concerto con il ministro dell’Economia Giovanni Tria.

COSA NON SI PUO’ COMPRARE – Su ogni card ogni mese viene accreditato l’importo che spetta a ciascun percettore del Reddito di cittadinanza. Soldi che devono essere spesi tutti entro il mese successivo, pena il taglio del 20% del residuo, mentre il tetto al prelievo di contante è pari a 100 euro mensili.
Gli acquisti ammessi con le prepagate sono noti e sono stati confermati nel decreto attuativo, mentre le novità riguardano appunto cosa non si può comprare: vengono esclusi gratta e vinci, biglietti della lotteria, armi, materiale pornografico, gioielli, pellicce. È impossibile acquistare, noleggiare o prendere in leasing navi e imbarcazioni da diporto, così come non si può accedere a servizi portuali. Gli altri divieti riguardano i “servizi finanziari e creditizi”, i “servizi di trasferimento di denaro“, i “servizi assicurativi“ (non sarà per esempio possibile assicurare la propria auto). Infine, non sono possibili acquisti nelle “gallerie d’arte e affini” e in “club privati“.

Non solo: la card è predisposta per inibire gli acquisti negli “esercizi prevalentemente o significativamente adibiti” alla vendita dei prodotti vietati, individuati tramite “i merchant category code (Mcc)”. La stessa card inibisce anche” l’utilizzo all’estero e gli acquisti online o mediante servizi di direct-marketing“.

Rimangono fuori da questo elenco, non come inizialmente previsto, gli elettrodomestici e i prodotti elettronici, con la soddisfazione della Aires – che riunisce le principali insegne retail del settore – “nel vedere riconosciuta la natura di beni essenziali a queste tipologie di prodotti”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Reddito di cittadinanza: tutti i beni che non si possono comprare con ...