Reddito di cittadinanza, chi rischia di perderlo a febbraio

Reddito di cittadinanza, chi non aggiorna la Dsu Isee scaduta entro il 31 gennaio può perdere il diritto all'assegno

Il 31 gennaio è una data di fondamentale importanza per chi ha iniziato a percepire il Reddito di cittadinanza a partire dallo scorso anno. Entro quella data, infatti, è necessario rinnovare la Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) Isee relativa al 2021, scaduta il 31 dicembre, per continuare a ricevere regolarmente i pagamenti del sussidio. In caso contrario, l’Inps potrà sospendere l’erogazione dell’assegno.

Registrati per continuare a leggere GRATIS questo contenuto