Quando l’azienda premia i propri dipendenti: come funziona il modello Ferrero

Ferrero, se gli affari vanno bene allora anche i dipendenti meritano di essere premiati

Se gli affari di un’azienda vanno bene allora è anche merito dei lavoratori, e di questo ne è convinta la Ferrero, società che da sempre ha rappresentato un fiore all’occhiello per l’italia.

I prodotti dolciari di Ferrero sono conosciuti in tutto il mondo, e la fama che si è costruita l’azienda col passare degli anni è sempre più accresciuta, ripercuotendosi inevitabilmente (e positivamente) sul fatturato. Il successo, però, è anche frutto dell’impegno e della dedizione delle persone che hanno scelto di lavorare all’interno della multinazionale che, per questo motivo, meritano di essere premiate. È questa la policy aziendale che sta alla base del modello Ferrero.

L’impegno preso dalla società, come annunciato sul sito ufficiale, è quello di elargire direttamente in busta paga un bonus ai propri dipendenti, legato appunto al raggiungimento degli obiettivi di produttività e redditività fissati dall’azienda. L’intenzione di voler procedere in questa direzione è stata confermata anche durante l’incontro che ha riunito recentemente la direzione dell’industria Ferrero e le organizzazioni sindacali nazionali e territoriali.

Il premio erogato in busta paga ai dipendenti Ferrero sarà pari a 2 mila euro, e non coinvolgerà solo lo stabilimento centrale di Alba ma, come dichiarato dai dirigenti, interesserà tutti e quattro i centri produttivi presenti in Italia. Il bonus sarà calcolato tenendo conto di due parametri:

  • il risultato economico unico dell’azienda (che determinerà il 30% del premio);
  • e il risultato gestionale di ogni singolo stabilimento (che invece concorrerà a determinare il 70% del premio).

L’importo massimo erogato in busta paga come premio ai dipendenti, per l’anno in corso (e in riferimento all’esercizio 2018 / 2019), sarà pari a 2.220 euro lordi. In ogni sede, tuttavia, verrà ripartito diversamente, ovvero: 2.097 euro lordi per lo stabilimento di Alba, 2.016 euro lordi per i depositi, 2.111 euro per la sede di Balvano, 2.080 euro per quella di Pozzuolo e 2.168 euro a S. Angelo. Per lo staff, invece, il premio sarà di 2.093 euro lordi.

L’obiettivo che Ferrero vuole raggiungere, in questo modo, è quello di rendere i dipendenti partecipi dei successi dell’azienda. Non a caso, come attestato dai Randstad Employer Brand Award 2019, lavorare per Ferrero è oggi il sogno di molti italiani. Tale entusiasmo, ovviamente, si traduce in voglia di fare e fedeltà al brand, tutti atteggiamenti questi che hanno avuto e continuano ad avere una ripercussione più che positiva sugli affari e la crescita dal brand.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quando l’azienda premia i propri dipendenti: come funziona il mo...