Poste Italiane: piano di rilancio da 10mila assunzioni in cinque anni

Nel 2022, i dipendenti effettivi saranno 123mila

Via libera dal Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane a Deliver 2022, il piano strategico quinquennale che ha l’obiettivo di massimizzare il valore della rete di distribuzione di Poste Italiane

Il piano di rilancio del gruppo prevede l’assunzione di 10mila persone da qui al 2022, dopo l’uscita di circa 15mila persone con una riduzione media annua di 3mila unità. Fra cinque anni, i dipendenti effettivi saranno 123mila.

Delle 10mila nuove figure professionali, la metà sarà composta da “esperti in ambito finanziario e assicurativo”, spiega il comunicato di Deliver 2022.

FORMAZIONE – Per quanto riguarda la ridistribuzione e formazione del personale, 4.500 dei dipendenti in servizio saranno riassegnati a un ruolo commerciale di front-line con 20 milioni di ore di formazione previsto nel periodo 2018-2022.

PENSIONE – “Oltre la metà dell’organico di Poste Italiane attuale andrà in pensione nei prossimi dieci anni – spiega Poste – permettendo così l’assunzione di nuove figure professionali qualificate e di giovani talenti”.

Poste Italiane inoltre amplierà la sua offerta nell’ambito dei servizi di gestione del risparmio e potenzierà oltre 1.500 Uffici Postali, integrando una suite completa di prodotti digitali, rafforzerà il suo modello di copertura clienti per massimizzare le opportunità di cross-selling. Investirà 0,5 miliardi in Information Technology e analisi dati per meglio supportare il personale commerciale di front-line e consentire un approccio di vendita più mirato.

Leggi anche:
Poste: buoni fruttiferi e libretti diventano digitali. Come sostituire i cartacei
Buoni postali: come recuperare quelli scaduti 
Buoni postali, tutti gli interessi della serie “O” devono essere pagati
Libretti al portatore addio: cosa fare entro il 31 dicembre

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Poste Italiane: piano di rilancio da 10mila assunzioni in cinque ...