Poste Italiane assume, 25mila posti entro il 2024: i profili ricercati

Poste Italiane ha annunciato l'intenzione di assumere 25mila nuovi lavoratori entro il 2024: quali sono i profili ricercati

Poste Italiane ha annunciato l’intenzione di assumere 25mila nuovi lavoratori entro il 2024, di cui 3.400 sono stati già stati reclutati lo scorso anno. In questo modo l’azienda vuole rafforzare il business, riqualificando il personale con la formazione e favorendo un ricambio generazionale con l’uscita dei dipendenti vicini alla pensione.

Poste Italiane assume, i profili ricercati

Una delle aree a cui il gruppo sta rivolgendo la massima attenzione è quella dei consulenti finanziari: si tratta di assumere 2mila persone in più rispetto gli attuali 8mila professionisti entro il 2024. Tra i requisiti richiesti la conoscenza del pacchetto office e una buona capacità di relazionarsi con il pubblico. Per questa posizione, la scadenza per l’invio della domanda è fissata per il 27 febbraio 2022.

Attualmente si cercano anche giovani avvocati praticanti a cui sarà affidata la funzione di Affari legali, in affiancamento ad altri professionisti; logistics engineer, responsabili della logistica che gestisce e controlla il flusso delle merci in tutto il ciclo produttivo; portalettere e professionisti con comprovata esperienza di consulenza e vendita di servizi finanziari, di prodotti assicurativi e di finanziamento.
Per sapere quali sono i profili attualmente aperti e come presentare la propria candidatura, bisogna cliccare qui.

Poste Italiane, la formazione

Non solo assunzioni, ma anche riqualificazione del personale già presente in azienda: dal 2020 al 2024 Poste ha destinato 25 milioni di ore alla formazione, non solo per essere sempre aggiornati su innovazione e nuove tecnologie ma anche volta a fornire le competenze necessarie a contribuire all’evoluzione del business.