Pensioni: le prime con “quota 100” partiranno a febbraio, ma l’obiettivo finale è “quota 41”

Il Ministro degli Interni Matteo Salvini annuncia che l'obiettivo della riforma delle pensioni è di arrivare a quota 41 entro cinque anni

(Teleborsa) – I primi pensionamenti con “quota 100” partiranno da febbraio. Lo ha assicurato il vice Premier e Ministro degli Interni, Matteo Salvini, in occasione di un’intervista a Sky Tg24.

Salvini ha ribadito che sia il reddito di cittadinanza che il superamento della Legge Fornero, inseriti nella Manovra, “saranno legge entro Capodanno” per poter entrare in vigore nel 2019.

La riforma delle pensioni sarà supportata da risorse per 6,5 miliardi di euro, un pacchetto che è soltanto “l’inizio di un percorso di 5 anni il cui obiettivo finale è quota 41“, ha spiegato.

Quanto alle tempistiche dell’entrata a regime, il leader della Lega spera che possa avvenire anche prima di aprile, mese indicato dal sottosegretario al lavoro Claudio Durigon.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pensioni: le prime con “quota 100” partiranno a febbraio, ...