Pensioni, Governo presenta un pacchetto di proposte in sette punti

(Teleborsa) – Un “pacchetto di proposte innovative rispetto al punto di partenza”, che sono il “frutto degli incontri tecnici”. E’ quanto emerge dal tavolo sulle pensioni che si è tenuto, oggi 13 novembre a Palazzo Chigi tra Governo e sindacati.

Secondo alcune fonti sedute intorno al tavolo Governo avrebbe messo in cantiere sette misure che valgono 300 milioni. “Abbiamo lavorato sulla traccia dell’accordo dello scorso anno – avrebbe detto il Presidente del Consiglio -, con un impegno finanziario cospicuo per sette misure che valgono circa 300 milioni di euro”.

Il pacchetto di proposte innovative riguarda: l’esenzione dell’adeguamento all’aspettativa di vita per 15 categorie di lavori gravosi (una prospettiva che era già emersa nell’incontro che si è tenuto la scorsa settimana); la commissione che deve studiare la gravosità delle occupazioni e valutare la classificazione tra previdenza ed assistenza ai fini di una migliore separazione; la revisione del meccanismo di calcolo dell’aspettativa di vita sulla base della media e non delle differenze di picco; il sostegno alla previdenza integrativa dei lavoratori pubblici; il miglioramento del FIS (Fondo integrazione salariale); il riutilizzo delle risorse per l’Ape social e il riutilizzo delle risorse per i lavoratori precoci per il 2018.

Intanto, si allarga la platea per la pensione anticipata. Con il riesame delle domande per l’accesso all’APE social e alla pensione anticipata per i lavoratori precoci (quelli che hanno iniziato a lavorare prima del compimento del 18esimo anno di età) potrebbero essere accettate nel complesso oltre 46.000 domande a fronte delle 66.000 arrivate e delle 60.000 previste. E’ quanto emerge da stime INPS seconndo quanto riferito  da alcuni partecipanti all’incontro.

Pensioni, Governo presenta un pacchetto di proposte in sette punt...