Pensioni, al via ufficialmente l’APE volontario con il simulatore sul sito dell’INPS

(Teleborsa) – Tutto pronto per l’APE volontario, cioè la misura che consente l’anticipo pensionistico a determinate categorie di lavoratori. E’ quanto annuncia l’INPS, che ha pubblicato la circolare operativa ed ha presentato il simulatore di calcolo attivo da oggi, dando così il via libera ufficiale alle prime domande.

Sono state già pagate 12 mila domande di APE volontario del 2017 ed evase 4 mila domande per i lavoratori precoci, ha detto il direttore della divisione Pensioni dlel’INPS, Luca Sabatini. Per il 2018, l’APE volontaria avrà una platea di 300 mila soggetti, ha sottolineato il Presidente dell’Istituto di previdenza, Tito Boeri, aggiungendo che l’anno prossimo altri 115 mila soggetti matureranno il diritto.  

“Il simulatore è disponibile a tutti e non richiede dati personali o di identificazione” quali Pin o cidice fiscale, ha chiarito Boeri, annunciando che “contemporaneamente sarà disponibile la procedura per la richiesta di certificazione del diritto alla prestazione che sarà rilasciata da INPS”.

A chi spetta? La misura, che è in via sperimentale sino a fine 2019, è dedicata ai lavoratori dipendenti che abbiano compiuto 63 anni di età (63 anni e 5 mesi nel 2019), che abbiano maturato almeno 20 anni di contributi, non siano distanti più di 3 anni e 7 mesi dalla pensione e con assegno futuro non inferiore a 710 euro. Modalità: l’Ape volontario decorrerà dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda e verrà erogato in dodici mensilità fino a maturazione di diritto di accesso alla pensione di vecchiaia. 

In occasione dell’evento, Boeri è tornato anche a parlare del sistema pensionistico e della riforma Fornero, avvertendo che tornare al regime preesistente potrebbe costare 85 miliardi all’Italia.

Pensioni, al via ufficialmente l’APE volontario con il simulatore sul sito dell’INPS
Pensioni, al via ufficialmente l’APE volontario con il simulator...