Lavoro - Pagina 483 di 485

Lavoro, vietato l’impiego prima dei 16 anni
Lavoro, vietato l’impiego prima dei 16 anni
La novità scaturita dalla Finanziaria è stata confermata dalla nota del ministero del Lavoro n. 9799/2007. L’intervento ministeriale ha evidenziato, per prima cosa, che
Microfinanza anticiclica
Microfinanza anticiclica
“Cresce soprattutto nei periodi di crisi“. Questa dichiarazione a Il Sole 24 Ore è di Fabio Malanchini di Microfinanza, una delle società italiane più attive in questo
I paradossi del pacchetto sicurezza
I paradossi del pacchetto sicurezza
Si propone di prendere le impronte digitali anche ai bambini nei campi nomadi ma si sospendono i processi per scippi e furti negli appartamenti. Si vara un disegno di legge contro
Il mobbing diventa reato
Il mobbing diventa reato
Arriva in Senato un disegno di legge che inserisce il mobbing tra i reati. La novità è che toccherà al datore di lavoro dimostrare la propria innocenza. Previste pene fino a
Elogio postumo dei cococo
Elogio postumo dei cococo
articolo tratto da Lavoce.infoSecondo le notizie di questi giorni, le imprese italiane non farebbero più ricorso alle collaborazioni coordinate e continuative (i famosi co.co.co),
Ferie, si può scendere sotto i 15 giorni
Ferie, si può scendere sotto i 15 giorni
  I contratti collettivi possono stabilire un periodo continuativo di ferie, nel corso dell’anno, inferiore alle due settimane indicate dal decreto legislativo n.
Pensioni, domande fondamentali
Pensioni, domande fondamentali
    articolo tratto da Lavoce.info 1) I giovani avranno la pensione? E se sì, a che condizioni la avranno? Per effetto delle riforme pensionistiche dell’ultimo
Intervista a Ferruccio Ferragamo
Intervista a Ferruccio Ferragamo
L’ingresso in borsa della Ferragamo spa è il passo successivo? Quali sono i vantaggi nel diventare una public company e quale l’impegno richiesto? Ci siamo da
Ma è possibile tagliare le tasse?
Ma è possibile tagliare le tasse?
Articolo tratto da lavoce.infoRidurre la pressione fiscale è una necessità per l’economia italiana. Ma è possibile farlo senza sperperare i risultati sui conti pubblici