Pagati per dormire: 16mila euro per stare a letto due mesi

L’Istituto di Medicina e Fisiologia spaziale di Tolosa cerca volontari disposti a passare due mesi a letto per 16mila euro

Lavorare e dormire, di solito, non sono due attività compatibili. Ma possono diventarlo per chi risponde all’annuncio di lavoro dell’Istituto di Medicina e Fisiologia spaziale di Tolosa. Gli studiosi del Medes sono infatti alla ricerca i 24 uomini di età compresa tra i 20 e i 45 anni disposti a stare due mesi interi dentro un letto. Ricompensa: 16mila euro.

L’intento è scientifico: l’obiettivo dei ricercatori è studiare gli effetti della microgravità, la condizione di assenza di peso che si verifica nella navicelle spaziali.

Per questo gli scienziati selezioneranno uomini con un’età compresa tra i 24 e i 45 anni, che siano in forma, senza particolari allergie e non fumatori. Per assicurare la salute dei prescelti,  sottoporranno le “cavie” a una batteria di test nelle due settimane precedenti e successive all’esperimento.

I volontari dovranno mangiare, bere, lavarsi e dormire su un materasso, senza la possibilità di sgranchirsi le gambe neppure per un minuto. Insomma, dovranno fare tutto tenendo almeno una spalla sempre appoggiata al letto.

Al termine dei due mesi, dovranno poi sottoporsi a dei test che valuteranno l’impatto della microgravità sul corpo umano. Gli effetti negativi del “riposo forzato” potrebbero essere moltissimi, dal calo di pressione ai problemi cardiovascolari, fino all’indebolimento delle gambe.

Non sarà semplicissimo rimanere due mesi sdraiati in un letto. Ma per 16mila euro e per dare una mano al progresso scientifico, può valerne la pena.

Leggi anche:
Lavori da sogno: come essere pagati per dormire negli hotel 5 stelle
Pagati per viaggiare: il lavoro dei sogni a 35mila euro per 9 mesi
Assunti per bere birra: il National Museum offre un lavoro da sogno
Dormire in ufficio fa bene: ecco cos’è la nap room

Pagati per dormire: 16mila euro per stare a letto due mesi