“Paga ridicola e orari infiniti”, ma l’annuncio di lavoro piace: tanti i candidati

L'annuncio di lavoro è davvero cinico, ma nonostante paga ridicola e orari indicibili, la proposta piace e ci sono moltissimi candidati

Ecco quello che si dice un incredibile annuncio di lavoro, con promessa paga ridicola e orari infiniti, ma non c’è che dire: questo lavoro piace e, infatti, molti candidati hanno risposto “presente”. Si tratta di un’offerta molto particolare, un posto da panettiere, o meglio di commesso venditore, in uno dei franchising più famosi in Francia e approdato anche in Belgio, Germania e in Svizzera. Ed è proprio qui, appena oltre i nostri confini, che va in scena questa gag piuttosto divertente, anche se a prima vista l’annuncio appare davvero cinico e non compreso da tutti. Ecco quanto accaduto.

La catena Bagelstein approda nel paese più neutrale che ci sia e, a pochi chilometri da Losanna, a Nyon, un panettiere espone un annuncio di lavoro per “venditori o venditrici, studenti e studentesse”. Fin qui tutto chiaro, in classico stile e precisione svizzera che si premura di apporre sia il maschile che il femminile, per non escludere o fare discriminazione alcuna: neutralità al quadrato, appunto. Le parole che seguono, però, non sono proprio della stessa foggia, anzi, sono estremamente dirette e, secondo qualcuno, piuttosto dure e ciniche. Anche strane, visto che generalmente non si espone mai “in prima pagina” la parte più negativa di un lavoro quando si stanno cercando dipendenti. Invece, in questo caso, tutto è lapalissiano fin da subito ed ecco quanto promesso da questo schietto datore di lavoro. “Orari interminabili, salari ridicoli, carichi pesanti da trasportare, impossibilità di fare carriera”: insomma, più chiaro di così! Non è finita qui, visto che nel più che realistico elenco puntato esposto dal proprietario dell’esercizio, si aggiunge anche che “si lavora per un…” e vi risparmiamo il finale, lasciato in sospeso anche nell’annuncio originale.

Dopo aver letto una proposta lavorativa del genere con stipendio bassissimo e non solo, non si potrebbe fare altro che aspettarsi rifiuti su rifiuti, e forse anche qualche protesta: invece no. Nell’impeccabile Svizzera ci sono addirittura tanti candidati che vogliono mettersi alla prova, probabilmente raccogliendo quella che sembra proprio una sfida: un tirocinante, tra l’altro, sarebbe già stato selezionato e messo al lavoro. Il proprietario? Ecco che cosa ne pensa del suo annuncio: “Cerchiamo davvero qualcuno” dice rispondendo a chi pensava si trattasse di uno scherzo e continua affermando che questo stile ironico e diretto fa parte dell’umorismo pungente del franchising a marchio Bagelstein.

“Paga ridicola e orari infiniti”, ma l’annuncio di lavoro piace: tanti i candidati
“Paga ridicola e orari infiniti”, ma l’annuncio di l...