Ora legale: gli esperti dicono che oggi deve esser consentito dormire in ufficio

L'ora in meno di sonno incide su salute e produttività, quindi oggi bisognerebbe riposare in ufficio. Ecco perché molte aziende concedono break ai loro dipendenti

Un pisolino sul posto di lavoro? Dopo l’arrivo dell’ora legale dovrebbe essere consentito. A dirlo una ricerca dell’Università di Leeds, nel Regno Unito, portata avanti dalla dottoressa Nerina Ramlakhan. La psicologa riterrebbe importante un momento di relax per i dipendenti in modo da recuperare il sonno perso a causa dell’introduzione dell’ora legale. Dopo che le lancette degli orologi slittano in avanti di un’ora, infatti, sarebbe importante riposare un po’ per far diminuire la stanchezza.

Secondo la ricerca circa il 25 per cento dei lavoratori inglesi dorme circa cinque ore a notte, tre ore in meno di quando sarebbe necessario. Con il passaggio dall’ora solare a quella legale queste scendono a quattro. Poche per poter far bene alla salute. Infatti secondo la ricerca ci sono molte problematiche che sono legate alla mancanza di sonno. Per citarne qualcuna si possono ricordare diabete, depressione e problemi legati al cuore. A questo si aggiunge l’uso di telefoni e computer che vanno a incidere sulla qualità del sonno.

La psicologa Ramplakhan pensa, quindi, che il passaggio all’ora legale possa acuire i problemi di chi li ha già. Al cambio d’ora, inoltre, si aggiunge la costante esposizione alla luce artificiale (computer, telefoni, lampade ma anche televisioni) che può avere degli effetti sul riposo.

Ecco, quindi, che un breve pisolino in ufficio può fare la differenza: agisce andando a rafforzare il sistema immunitario e incide anche sugli effetti dell’invecchiamento.

Per stare meglio bastano venti minuti, e sembra che facciano bene anche alla creatività e alla capacità di risolvere problemi.

Secondo la psicologa l’orario migliore per concedersi un po’ di riposo sarebbe quello che va dalle 14 alle 16, farlo più tardi potrebbe creare problematiche al sonno notturno.

Altre ricerche sembrerebbero individuare nell’ora legale una serie di problemi di salute, come quanto afferma David Wagner dell’Università dell’Oregon che ha riscontrato  – a seguito del cambio dell’ora – un aumento del 5 per cento di attacchi di cuore e feriti sul lavoro.

Ma quella del riposo in ufficio durante il primo pomeriggio, non è un suggerimento utile solo per il ritorno dell’ora legale. In tutto il mondo si sta sviluppando questa tendenza a creare aree relax dove i lavoratori possano fare una pausa “produttiva”. A Tokyo, in Giappone, esistono addirittura spazi pubblici a pagamento dove concedersi un piccolo e meritato riposo.

Ora legale: gli esperti dicono che oggi deve esser consentito dormire ...