“Nespresso per l’Italia” supporta la cultura e la nuova generazione di maestri d’arte

Nespresso supporta Fondazione Cologni per proteggere le attività artigianali d'eccellenza, attraverso percorsi formativi e borse di studio per i giovani del progetto “Una Scuola, un Lavoro”

Nespresso si affianca a Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte per supportarla nella missione di proteggere le attività artigianali d’eccellenza italiane e favorire il trasferimento delle conoscenze dei maestri d’arte alle nuove generazioni.

Un approccio per coltivare con cura anche giovani e made in Italy, e che Nespresso porta dai luoghi di origine del caffè fino in Italia. Parte integrante del programma “Nespresso per l’Italia”, attraverso il quale l’azienda leader nella produzione di caffè porzionato si impegna nella salvaguardia dell’ambiente, del patrimonio artistico, delle persone e di tutto ciò che rende unico il nostro Paese, la collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte rappresenta infatti un’importante occasione per sostenere il Made in Italy attraverso il supporto alle botteghe artigiane di oggi e un contributo concreto alla nascita di quelle di domani.

In un contesto reso difficile dai periodi di chiusura dell’ultimo anno, Nespresso ha deciso di affiancare e sostenere la Fondazione nel suo impegno per favorire la rinascita dell’artigianato locale e un rilancio positivo che passa attraverso il coinvolgimento dei giovani. Passaggio di testimone necessario a quel ricambio generazionale che ci permetterà di tramandare arti e mestieri antichissimi, parte integrante della storia e del patrimonio culturale italiani.

Un patrimonio che, anche a giudicare dai numeri, necessita di essere salvaguardato. Alla fine del I trimestre 2019 infatti, le imprese artigiane operanti nell’artigianato artistico e tradizionale risultavano in tutto 288.302 con 801.001 addetti: il 22,2% sul totale delle imprese artigiane ed il 28,2% degli addetti dell’artigianato nazionale (DPR 288/2001). Un peso quindi significativo per questo settore, nonché elemento fondamentale alla base dell’economia della manifattura italiana e dell’identità del nostro Paese, parte integrante dell’offerta turistica e artistica che molto può dare alle giovani generazioni in cerca di una strada professionale e imprenditoriale.

La collaborazione vede Nespresso impegnata in prima linea nel supporto finanziario di percorsi formativi che coinvolgono in particolare due giovani aspiranti artigiane, selezionate per il progetto “Una Scuola, un Lavoro. Percorsi di Eccellenza” della Fondazione Cologni. Una tirocinante e una borsista, nonché due figure femminili che confermano l’attenzione per la valorizzazione dell’equilibrio di genere in Nespresso. Un impegno costante quello per promuovere l’uguaglianza sul luogo di lavoro e la parità di genere, e che oggi trova spazio anche in questo progetto di valorizzazione dei mestieri.

Attraverso questo programma vengono coinvolti ogni anno decine di giovani dalle migliori scuole di arti e mestieri che, grazie anche al supporto di partner e mecenati, la Fondazione sostiene economicamente durante i sei mesi di tirocinio presso un maestro d’arte. I candidati e le candidate che affrontano il periodo di tirocinio vengono inoltre coinvolti in un master (realizzato in partnership con le più illustri Università Italiane) che fornisce loro nozioni base di storia delle arti applicate, personal branding, gestione della microimpresa e comunicazione digitale, fondamentali per il loro futuro da artigiani e imprenditori.

Tra gli ambiti oggetto del supporto sono stati scelti quelli del restauro e dell’arte orafa le cui lavorazioni sono in Italia vere e proprie eccellenze, tramandate negli anni attraverso la maestria senza tempo di artigiani che hanno dedicato un’intera vita alla propria arte. Le due studentesse coinvolte nel finanziamento potranno accedere a: un tirocinio formativo, nel caso della ventisettenne Martina Tosoni che, dopo la laurea presso l’Accademia di Belle Arti, ha frequentato il master organizzato dalla Fondazione e ha iniziato un tirocinio di sei mesi a Venezia, dove sta seguendo il restauro dei marmorini veneziani presenti in alcune sale di un palazzo storico; una borsa di studio, per la giovanissima Paola Rastelli Amato, impegnata nell’ultimo anno del corso di incastonatura e arte orafa in provincia di Caserta.

Un aiuto concreto che, quest’anno più che mai, risponde alle difficoltà economiche accresciute dalla pandemia e che rappresenta un sostegno importante in un momento in cui le rette molto alte delle scuole artigiane rendono più difficile ai giovani il completamento del loro percorso di studi.

Nespresso è fermamente convinta che tutti i giovani debbano essere supportati nel perseguimento dei propri obiettivi di crescita, qualunque sia l’ambito professionale in cui desiderano affermarsi“, ha dichiarato Stefano Goglio, Direttore Generale di Nespresso Italiana. “Un supporto che deve essere ancora maggiore in quei casi in cui i giovani talenti guardano a mestieri antichi, della nostra tradizione che rischiano di scomparire. Per questo motivo abbiamo scelto di affiancare Fondazione Cologni nella sua missione di mantenere viva l’artigianalità in Italia e darle nuova linfa attraverso il coinvolgimento e il sostegno alle giovani generazioni. Contribuire a raggiungere questo obiettivo è per noi un immenso onore che ci auguriamo di portare avanti anche negli anni a venire.”

Il supporto del progetto “Nespresso per l’Italia” contribuisce, tra le altre iniziative attive in Italia, accanto a Legambiente, FAI – Fondo Ambiente Italiano e Banco Alimentare, a facilitare i percorsi intrapresi in due settori affascinanti e difficili allo stesso tempo, ma soprattutto in grado di valorizzare il patrimonio culturale nostrano e il Made in Italy, alimentando nei più giovani la passione per l’eccellenza artigiana.

Franco Cologni, Presidente della Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, ha dichiarato: “Siamo lieti che Nespresso condivida con noi l’amore per l’artigianato artistico italiano e per le meraviglie che nascono ogni giorno dalle sapienti mani dei nostri Maestri d’arte. Grazie al suo sostegno al progetto ‘Una Scuola, un Lavoro’, nato per coltivare i sogni di una nuova generazione di artigiani, diamo a queste ragazze piene di talento e passione gli strumenti per formarsi, prima a scuola e poi in bottega. Da molti anni la Fondazione Cologni rivolge il suo sguardo ai giovani, la vera promessa di un futuro operoso, sostenibile, bello. I giovani ce lo insegnano: la grande bellezza è nei loro occhi, e passa necessariamente attraverso le loro mani. Coltiviamoli con cura, perché sono loro gli artefici della bellezza di domani“.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

“Nespresso per l’Italia” supporta la cultura e la nu...