MIT, al via concorso per assumere 148 ingegneri

Pubblicato il bando di concorso del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per assumere 148 ingegneri meccanici a tempo indeterminato

Sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il bando del concorso del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’assunzione di 148 ingegneri, a tempo indeterminato, suddivisi nelle diverse sedi degli Uffici della motorizzazione civile situati sul territorio nazionale.

REQUISITI – Al concorso possono partecipare laureati in Ingegneria con titolo di studio quinquennale, in possesso di abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere e iscritti al relativo albo professionale. In particolare è richiesa la Laurea magistrale in Ingegneria conseguente a Laurea di 1° livello in Ingegneria meccanica ovvero diploma di Laurea in ingegneria meccanica.

CHI PUO’ ESSERE AMMESSO E CHI NO – La domanda di partecipazione al concorso dovrà contenere le seguenti dichiarazioni:

  • abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere ed iscrizione all’albo professionale degli ingegneri;
  • cittadinanza in uno degli Stati membri dell’Unione europea;
  • godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza;
  • idoneità fisica all’impiego da intendersi, per i soggetti con disabilità, come idoneità allo svolgimento delle mansioni di Funzionario Ingegnere/architetto impegnato in attività riguardanti la sicurezza stradale, la valutazione dei requisiti tecnici dei conducenti e i controlli sui veicoli.

Non potranno essere ammessi al concorso coloro che:

  • siano esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, per persistente insufficiente rendimento;
  • siano stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale ai sensi dell’art. 127, comma 1, lettera d), del testo unico approvato con D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3, per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • siano interdetti dai pubblici uffici a seguito di sentenza;
  • abbiano riportato la pena accessoria dell’estinzione del rapporto di lavoro o di impiego ai sensi dell’art. 32-quinquies del codice penale;
  • siano incompatibili, ai sensi della normativa vigente, con lo status di dipendente pubblico.

SCADENZA – Le domande devono essere presentate solo online entro il 9 luglio 2018, compilando l’apposito modulo elettronico disponibile sul sito ripam.formez.it, dove è disponibile anche il bando.

ASSUNZIONE – I vincitori saranno assunti con contratto a tempo indeterminato nel profilo professionale di Funzionario Ingegnere-Architetto, area 3, fascia economica F1.

Leggi anche:
Concorso pubblico: nuove regole per diventare dipendenti statali
Concorso per 253 funzionari amministrativi del Miur: il diario delle prove selettive

MIT, al via concorso per assumere 148 ingegneri