Medici in sciopero per 24 ore: blackout di ospedali e ambulatori

(Teleborsa) – Giornata di paralisi per la sanità pubblica: medici e dirigenti sanitari saranno in sciopero per 24 ore. L’astensione dal lavoro riguarderà circa 115 mila medici e 20 mila dirigenti sanitari. E’ attesa un’adesione altissima vicina al 70%, dato che hanno aderito quasi tutte le sigle sindacali.

Il personale sanitario incrocerà le braccia per l’intera giornata per protestare contro le condizioni drammatiche di lavoro dei medici, con turni massacranti di lavoro, soprattutto nelle sale operatorie, contro l’inadeguatezza dei fondi stanziati per il 2018, l’esiguità delle risorse destinate al rinnovo dei contratti ed i ritardi nella stabilizzazione del precariato. a 

La protesta principale si svolgerà a Roma davanti al Ministero dell’Economia, in Via XX Settembre, a partire dalle ore 11. Chiaro il messaggio dello slogan con l’hashtag #primadivotarepensallasalute. Una protesta che si configura anche come un atto politico per dire basta alla strategia del disinvestimento nel welfare e nella sanità pubblica attuato da tutti i governi in questi ultimi anni.

Oltre alla grande manifestazione nella Capitale, il Sanità Day prevede movimenti di protesta in ogni capoluogo e Regione d’Italia, con sit-in presso ospedali e sedi istituzionali degli Enti locali.

Il nucleo centrale della protesta riguarda i fondi per il rinnovo dei contratti, che valgono poco meno di un miliardo, anche se la tassa di scopo sulle sigarette potrebbe consentire di recuperare almeno 600 milioni.  C’è poi la questione dei turni di lavoro massacranti prodotti dal totale blocco del turnover degli ultimi anni, che si riflette in ore ed ore di straordinario, scarsezza di ferie, turni notturni e così via.  

Medici in sciopero per 24 ore: blackout di ospedali e ambulatori