Maxi concorso Inps, in 22.000 a Roma sotto la neve

La prima prova del maxi concorso Inps oggi e domani a Roma. Oltre 22.000 candidati per i 365 i posti disponibili come "analista di processo".

La neve e il gelo non fermano  gli oltre 22.000 candidanti che si sono presentati a Roma per partecipare al maxi concorso Inps

Due le prove. La prima, che è stata suddivisa in quattro sessioni, si tiene a Roma oggi e domani. I candidati sono stati frazionati in gruppi di circa 5,500 persone, vista la grande partecipazione, ma sono solamente 365 i posti disponibili da “analista di processo”.  Erano ben dieci anni che l’Istituto di Previdenza non faceva una ricerca di personale.

E mentre nella Capitale le scuole, così come molti uffici, restano chiuse per il rischio di gelate, il maxi concorso invece andrà avanti. Sede dei test psico – attitudinali, la Fiera di Roma dove si metteranno alla prova le 22.519 persone che hanno potuto partecipare, perché titolari dei requisiti richiesti dal bando.

Ogni giorno si terranno due sessioni, una al mattino e una al pomeriggio.  60  le domande previste nei test, alle quali si deve rispondere in 60 minuti. Gli argomenti richiesti spazieranno all’informatica, all’inglese, senza dimenticare la cultura generale e la logica.  La correzione viene effettuata in diretta streaming alla fine di ogni sessione.

Severamente vietati smartphone, tablet, smartwatch. Richiesta soltanto una penna blu (o nera).

Per quanto riguarda le notizie sulla seconda prova, bisognerà attendere  il 2 marzo quando verranno pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale.

Sono ben dieci anni che l’inps non indice un concorso pubblico e i requisiti richiesti dal bando, per partecipare alle prove che si svolgeranno in questi giorni a Roma, sono diversi. Laurea magistrale in economia, ingegneria gestionale o in giurisprudenza. Per quanto riguarda le lingue straniere è richiesta la conoscenza dell’inglese con certificato che attesta il livello B2 (First Certificate).

I concorrenti sono arrivati in una Roma sotto la neve da tutta Italia, ma non sono mancati i disagi, le difficoltà e anche qualche rinuncia per le tante problematiche causate dal maltempo. La prima prova si è già tenuta nella mattinata di martedì 27 febbraio. Le registrazioni hanno preso il via a partire dalle 7,30 del mattino,  ma la prova è iniziata solamente  intorno alle 11 per permettere a tutti di consegnare zaini, borse e cellulari e procedere con l’identificazione. Alla Fiera hanno potuto accedere solamente i candidati, tranne nel caso di disabilità, gravidanza o allattamento.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Maxi concorso Inps, in 22.000 a Roma sotto la neve