Maxi concorso all’Agenzia delle Entrate: bando per 650 posti. Come fare domanda

Parte il 17 aprile la selezione per 650 posti all’Agenzia delle Entrate. I bandi del maxi concorso sono 4 e riguardano posizioni differenti. Vediamo come fare domanda

Parte un nuovo maxi concorso all’Agenzia delle Entrate: a partire dal 17 aprile è possibile presentare la domanda per partecipare al bando per 650 posti.

Il numero di posti, in realtà, è complessivo e riguarda le posizioni libere per ben 4 bandi di concorso, rivolti a laureati in giurisprudenza, scienze politiche, statistica, economia, ingegneria e architettura.

Il primo riguarda la selezione di 510 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario, per attività amministrativo-tributaria. Assunzione a tempo indeterminato.

Il secondo bando è rivolto a 118 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario tecnico. Assunzione a tempo indeterminato.

Il terzo bando, invece, riguarda solo 2 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario tecnico, per gli uffici dell’Agenzia delle Entrate della Valle d’Aosta. Assunzione a tempo indeterminato.

Il quarto bando è rivolto a 20 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario, per attività di esperto nelle analisi statistico-economiche, per gli uffici della sede centrale dell’Agenzia delle Entrate. Assunzione a tempo indeterminato.

L’iscrizione per uno o più bandi deve avvenire telematicamente su 4 portali differenti, dove bisognerà registrarsi per poi compilare la domanda di partecipazione, utilizzando i dati di accesso che verranno forniti tramite mail. Il termine ultimo per iscriversi è il 17 maggio.

I candidati possono indicare una sola sede regionale nella domanda di partecipazione.

Siccome si prevede una forte affluenza alle prove di selezione, prima del concorso vero e proprio sarà svolta una prova oggettiva attitudinale consistente in una serie di quesiti a risposta multipla. I candidati che avranno ottenuto un punteggio di almeno 24/30 verranno ammessi alla prova oggettiva tecnico-professionale, consistente sempre in una serie di quesiti a risposta multipla. Anche in questo caso, saranno ammessi alla prova successiva, il tirocinio teorico-pratico integrato, solo i candidati che avranno ottenuto un punteggio di almeno 24/30.

Al termine del tirocinio, la commissione sottoporrà i candidati a una prova orale, sulle materie della prova scritta. In più, si verificheranno le conoscenze informatiche e della lingua inglese. La prova orale risulterà superata con un punteggio di almeno 24/30.

Maxi concorso all’Agenzia delle Entrate: bando per 650 posti. Co...