Madia: Ddl Pa, via libera entro autunno. Ore contate per il blocco dei contratti?

Ddl Pa, via libera entro l'autunno. In discussione lo sblocco dei contratti statali e il riordino delle forze dell'ordine

Forum Pa, l’evento dedicato al settore pubblico, luogo di incontro e confronto tra pubbliche amministrazioni, imprese e cittadini è stato nella sua giornalta inaugurale teatro dalle contestazioni rivolte al ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia.
I temi chiave dell’innovazione tramite l’utilizzo di metodologie e strumenti innovativi di sensibilizzazione, comunicazione e partecipazione sono passati per qualche ora in secondo piano, di fronte al tema controverso del blocco dei contratti dei lavoratori statali.

L’Unione Sindacati di base (Usb) ha infatti compiuto un blitz inatteso, manifestando il proprio dissenso. Una trentina di lavoratori, tra cui molti precari, ha fatto irruzione al convegno inaugurale del Forum impedendo al ministro Madia, di prendere la parola. Al grido, “Contratto”, “Fuori i privati dalla Pa” e "Basta precari, Madia bugia", i lavoratori dell’Usb sono saliti sul palco e hanno consegnato un pinocchio di legno al ministro.

Le accuse al ministro si riferiscono alle dichiarazioni rilasciate proprio un anno fa al Forum Pa: "Siamo venuti a consegnare Pinocchio al ministro Madia perché l’anno scorso il ministro Madia ci ha detto che non c’era il blocco dei contratti nel Def e invece c’è stato". Il ministro ha così replicato alle accuse: "L’anno scorso non ho detto una bugia ma ho affermato che la legge di Stabilità avrebbe deciso. Confermo anche quest’anno che non è il Def che blocca o sblocca i contratti, ma si decide collegialmente in sede di legge di Stabilità".

Il ministro rassicura ulteriormente la platea sul fatto che "Al massimo entro l’autunno" verrà approvata definitivamente la riforma della Pubblica amministrazione. "C’è una discussione approfondita alla Camera, siamo aperti a modifiche in questo passaggio parlamentare, poi seguirà il passaggio definitivo al Senato", ha spiegato il ministro.
I tempi sono stretti ma "spero che entro giugno – ha aggiunto – finiremo alla Camera e, se ci sbrighiamo, prima dell’estate, anche al Senato. Altrimenti l’approvazione potrà arrivare per l’inizio dell’autunno. L’impegno è concludere entro il 2015 il ddl e i decreti attuativi".

Un impegno importante, che prevede di infrangere il blocco sui contratti operativo ormai dal 2010 e che potrebbe essere illegittimo secondo quanto affermato Consulta. Ma non solo, nell’atteso ddl sulla pubblica Amministrazione è attesa una rivoluzione anche per le forze di polizia: le duplicazioni di funzioni verranno abolite e ogni corpo dovrà specializzarsi, ha annunciato Marianna Madia,con l’intento di accorpare ciò che è strumentale e di eliminare le duplicazioni di funzioni. "Non ci saranno più cinque corpi", ha concluso Madia aggiungendo che il corpo forestale verrà assorbito in un corpo di polizia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Madia: Ddl Pa, via libera entro autunno. Ore contate per il blocco dei...