Lavoro sempre meno sicuro: aumentano infortuni e incidenti mortali

(Teleborsa) – Sempre più diffusi gli incidenti sul lavoro, soprattutto quelli mortali. Nei primi due mesi del 2017 si sono verificati 127 incidenti mortali sul lavoro, con un aumento del 34% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando le vittime furono 95. In crescita anche l’ammontare complessivo degli infortuni: nei primi due mesi dell’anno ne sono stati denunciati 98.275 con una crescita del 2% sull’anno prima.

È quanto emerge dall’analisi dei dati Inail effettuata dal Centro Studi della Sogeea, azienda specializzata nella sicurezza sui luoghi di lavoro.

A trainare la brusca impennata del dato sono stati il comparto industriale (+72%) e quello del terziario (+129%), mentre sia l’artigianato (-31%) sia l’agricoltura (-57%) hanno fatto registrare numeri più confortanti.

A livello geografico, l’area in cui si è verificato l’incremento più significativo è il Mezzogiorno: 50 le vittime da inizio anno, contro le 28 di gennaio-marzo 2016 (+79%). A seguire Nord-Ovest (33, +38), Nord-Est (29, +26%) e Centro (15), unica zona del Paese in cui i decessi sono calati di un quarto rispetto ai primi due mesi dello scorso anno.

L’87% degli incidenti con esito mortale ha riguardato lavoratori italiani, una percentuale sostanzialmente uguale a quella dello stesso periodo del 2016, mentre è passata addirittura dal 5% al 18% la quota di donne sul totale delle vittime.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro sempre meno sicuro: aumentano infortuni e incidenti mortal...