Lavoro, svolta cruciale per i rider: cosa prevede il nuovo contratto

L'accordo è sul contratto a tempo indeterminato. Il sindaco di Firenze Nardella sfida Luigi Di Maio

200 rider saranno assunti a tempo indeterminato a Firenze: da collaboratori a dipendenti. L’accordo è stato raggiunto dalla società italiana Runner Pizza con i sindacati dei trasporti di Cgil, Cisl e Uil.

La soluzione non contempla una prestazione full-time, bensì dovrebbe trattarsi di una retribuzione di circa 10 ore settimanali. Il gran passo in avanti rispetto al precariato è però che finalmente i fattorini, su cui tanto si è discusso nei mesi passati, avranno la stessa paga dei dipendenti della logistica e una copertura assicurativa Inail.

L’aspetto assicurativo è assai importante, in particolar modo per i rider che, rispetto ad altri soggetti lavorativi, rischiano più infortuni, percorrendo le strade cittadine in lungo e in largo in bicicletta. Per ciò che riguarda il salario, a conti fatti spetterà loro poco meno di 9 euro l’ora. Tuttavia la cifra reale sarà un’altra, più ghiotta, in quanto vanno aggiunti il tfr, la quota oraria relativa alle ferie e la tredicesima.

La notizia è subito diventata argomento di confronto politico. Il sindaco di Firenze Dario Nardella, esponente del Pd, non ha resistito alla tentazione di lanciare una stilettata su Twitter a Luigi Di Maio, Ministro del Lavoro pentastellato. “Ora caro ministro non ci sono più alibi, applicate l’accordo a livello nazionale”.

La chiamata in causa del leader del Movimento 5 Stelle da parte del primo cittadino fiorentino si inserisce in una vicenda che parte da lontano, circa 12 mesi fa. Cioè al tempo in cui Di Maio apriva un tavolo per risolvere la situazione contrattuale dei rider che tuttavia, al momento, resta ancora arenata. Eccezion fatta per i fattorini di Runner Pizza che ora potranno beneficiare del tanto agognato contratto a tempo indeterminato, con relativi vantaggi.

Ora non rimane che attendere i prossimi passi di altri big del settore, come ad esempio Deliveroo e Glovo. Saranno disposti ad andare incontro ai collaboratori seguendo l’esempio di Runner Pizza? Altra questione da capire è se il tavolo aperto da Di Maio tornerà a essere al centro dell’agenda politica e se riprenderà la discussione con le parti in causa visto che sulla faccenda, da diverse settimane a questa parte, è calato il silenzio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro, svolta cruciale per i rider: cosa prevede il nuovo contratto