Lavoro, nel 2017 sconti premi produttività

Fino a 1.500 euro all'anno

(Teleborsa) – Novità in vista per i premi di produttività. La Legge di Bilancio 2017 amplia infatti la detassazione sul salario di produttività, confermando l’aliquota fissa al 10%, ma intervenendo su importo massimo dei premi e sulle soglie di reddito degli aventi diritto, con numerose novità come la possibilità di percepire i premi sotto forma di benefit.

Grazie ai ritocchi previsti, da gennaio del prossimo anno si alzeranno le soglie per rientrare nel raggio d’azione degli sconti. Il premio di produttività potrà così arrivare fino a 3 mila euro, dai precedenti 2 mila euro.  Il premio può essere concesso a dipendenti con reddito fino a 80 mila euro annui, innalzato rispetto ai precedenti 50 mila euro.  Nel caso poi in cui l’impresa preveda la partecipazione dei lavoratori all’organizzazione del lavoro, il premio sale a 4.500 euro, dai precedenti 2500 euro.

Il lavoratore potrà scegliere inoltre di sostituire il premio di produttività, in tutto o in parte, con una serie di somme previste dall‘articolo 51 del Testo Unico delle Imposte sui redditi, come ad esempio buoni pasto, contributi previdenziali, borse di studio. In questo caso, le somme non concorrono a formare il reddito complessivo del lavoratore e non sono soggette all’aliquota sostitutiva del 10%.

Ci sono poi nuove forme di welfare aziendale ammesse in sostituzione dei premi di produttività, senza concorrere alla formazione del reddito e senza applicare la tassazione al 10%, come contributi alle forme pensionistiche complementari, anche se eccedenti il limite di 5 mila 164,57 euro o  contributi di assistenza sanitaria, anche se eccedenti il limite di 3 mila 615,20 euro.

Rientrano nelle soluzioni di welfare aziendale sostitutive del premio di produttività anche i benefit, ovvero autoveicoli in uso promiscuo, prestiti, fabbricati in locazione, servizi di trasporto ferroviario. In questo caso, però, le regole sulla tassazione cambiano: le somme concorrono a formare il reddito del lavoratore dipendente e non si applica l’aliquota del 10%.

Leggi anche:
Boeri: “Congedo di 15 giorni anche per i neo papà”
Svezia: il congedo parentale sale a 90 giorni per mamma, 90 per papà e 300 da dividere
Scommesse sulla produttività: meno ore di lavoro a pari stipendio
Svolta green: soldi a chi va a lavorare in bicicletta
Infortuni nel tragitto casa-lavoro: come comportarsi
Statistico e data scientist: le professioni più richieste del XXI secolo
Social card, 400 euro al mese ai disoccupati. Ecco come
Malattia, visite fiscali, reperibilità: tutte le novità

Lavoro, nel 2017 sconti premi produttività