Lavoro, meno cassa integrazione e più assunzioni sul finire del 2017

(Teleborsa) – Ancora in calo il ricorso alla cassa integrazione. A novembre, informa l’INPS nel consueto osservatorio sulla CIG, il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate è stato pari a 28,4 milioni, in diminuzione del 25,1% rispetto allo stesso mese del 2016 (38 milioni).
Nei primi 11 mesi le ore autorizzate ammontano a 331,2 milioni, il livello più basso dal 2008 quando furono 228 milioni.

A ottobre, invece, le domande di disoccupazione sono aumentate di quasi il 10%. 

Nell’aggiornamento sul precariato l’Istituto di previdenza sociale segnala inoltre un rafforzamento del saldo positivo tra assunzioni e cessazioni nel settore privato.

Nei primi 10 mesi dell’anno ammontano a 729.000 i nuovi posti di lavoro, un livello superiore a quello del corrispondente periodo sia del 2016 (+496.000) che del 2015 (+626.000). Calcolando il saldo annualizzato, la differenza tra assunzioni e cessazioni realizzate negli ultimi dodici mesi, si ottiene la misura della variazione tendenziale delle posizioni di lavoro: a fine ottobre questa risultava pari a +559.000, in lieve incremento rispetto a quella rilevata a settembre (+538.000). Questo risultato – secondo i dati dell’osservatorio – è la somma algebrica di: -2.000 per i contratti a tempo indeterminato, +61.000 per i contratti di apprendistato, +16.000 per i contratti stagionali e, soprattutto, +484.000 per i contratti a tempo determinato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro, meno cassa integrazione e più assunzioni sul finire del 2017