Lavoro: le professioni più richieste nel 2018

Nei prossimi tre anni a crescere di più sarà la domanda di figure professionali high skill

Le professioni più richieste, anche in prospettiva 2018, restano quelle tradizionali: dai cuochi ai commessi di negozio, passando per impiegati, infermieri e tecnici di laboratorio. Ma nei prossimi tre anni a crescere di più sarà la domanda di figure professionali high skill (+29% rispetto al +21% di quelle low skill e del +16% dei profili intermedi). “Alta specializzazione e competenze tecniche – spiegano dall’agenzia Manpower – sono le qualità più apprezzate dalle aziende, con alcune professioni che si accingono a guidare i trend occupazionali, come software developer e ingegneri della logistica”.

Gli emergenti saranno gli sperti di blockchain e di privacy, specialisti di intelligenza artificiale e di media digitali. Gli introvabili restano tecnici informatici, fisici, chimici e ingegneri. Tra le figure professionali in ambito creativo, ad essere particolarmente richieste nel 2018 secondo le stime, e quindi a richiedere un sostanziale aggiornamento formativo, saranno le professioni nei settori del Design, Moda, Arti Visive e Comunicazione. Vediamo in proposito il focus del sito delle piccole-media imprese pmi.it, e la classifica delle professioni più richieste per il prossimo anno.

  • BIG DATA SPECIALIST – stanno assumendo un ruolo sempre più cruciale nel Digital marketing: essendo i big data indubbiamente un bacino inesauribile di possibili/preziose informazioni da sfruttare in chiave commerciale, le aziende hanno necessità di figure specifiche che se ne occupino, e sul mercato non ce ne sono ancora a sufficienza per rispondere a questa domanda.
  • INFLUENCER STRATEGIST – Al secondo posto gli Influencer Strategist con una previsione di crescita degli investimenti delle aziende nel campo dell’influencer marketing del +39% rispetto al 2017.
  • BRAND EXTENSION AND LICENSING MANAGER – Sul podio anche il Brand Extension and Licensing Manager, figura che in molte realtà rappresenta una novità, oltre che una necessità in un mondo sempre più competitivo e digitale.
  • VINTAGE SYSTEM SPECIALIST – al quarto posto, il Vintage System Specialist, che si occupa dell’intercettazione di stili e tendenze nell’universo moda in ottica vintage, a fronte della forte espansione che questo settore sta mostrando negli ultimi tempo.
  • RETAIL DESIGNER/SCENOGRAFO DEGLI EVENTI – A seguire, al quinto posto, il Retail Designer e al sesto lo Scenografo degli Eventi, capaci di fornire soluzioni creative specifiche e quindi fornire un valore aggiunto e comunicativo al punto vendita e/o all’evento, rendendoli unici ed identificabili.
  • ILLUSTRATORE GRAFICO – Al settimo posto l’iIllustratore grafico, figura che mette insieme le competenze del graphic designer e dell’illustratore.
  • CURATORE DI MOSTRE – Il Curatore di Mostre ed Eventi Artistici, a dimostrazione di come il settore dell’Arte si stia rinnovando, adattandosi ai tempo moderni, in ottica multimediale e immersiva.
  • LIGHTING DESIGNER – Una nuova figura che utilizza nel nuove tecnologie e le nuove fonti luminose per creare nuovi effetti maggiormente coinvolgenti.
  • ART DIRECTOR – Una figura in continua evoluzione e costantemente impegnata nell’ideazione e realizzazione di campagne che generino valore per il brand da trasformare in business.

Leggi anche:
Statali: la pausa pranzo sarà di soli 10 minuti
Licenziamenti e contratti, salta il pacchetto lavoro
Il Portogallo supera l’Italia ed esce dalla crisi
Statali: se c’è un assenteista paga tutto l’ufficio

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro: le professioni più richieste nel 2018