Lavoro: la luce artificiale nuoce alla salute e fa invecchiare

Invecchiamento: la luce artificiale potrebbe provocare numerosi danni per la salute dell'organismo, ecco cosa accade in seguito ad un'esposizione prolungata

La luce artificiale e l’invecchiamento potrebbero essere due elementi molto connessi fra loro. Ormai la luce artificiale e la tecnologia sono parte integrante della quotidianità e ridurre i consumi di energia elettrica è praticamente impossibile. Spesso però si tratta di un aspetto che viene sottovalutato. Precisamente, la luce artificiale è responsabile dello sviluppo dei disturbi relativi all’avanzare dell’età. Di conseguenza può causare svariati danni all’organismo. Col passare del tempo, potrebbe comportare lo sviluppo di osteoporosi e allo stesso modo ridurre la massa muscolare.

Si tratta di sintomatologie associate all’invecchiamento che si potrebbero manifestare durante la vecchiaia di ogni individuo. Alcuni ricercatori hanno voluto analizzare a fondo questi due elementi per scoprire tutti gli effetti causati dall’elettricità. L’esperimento è stato condotto su alcuni topi, i quali sono stati esposti alla luce artificiale senza alcuna interruzione. La durata di questa analisi è stata di ben 24 settimane. Durante questo periodo, gli esperti hanno mantenuto sotto controllo lo stato di salute di questi esemplari.

In seguito a questo studio, è emerso che l’esposizione continua aveva comportato dei notevoli cambiamenti al ciclo biologico degli animali, poiché si sono manifestate svariate patologie che generalmente sono associate all’invecchiamento. I roditori, infatti, manifestavano alcuni sintomi relativi all’osteoporosi con difficoltà dell’attività muscolare. Allo stesso modo è stata riscontrata anche la comparsa di processi infiammatori, i quali generalmente si verificavano con la presenza di germi o batteri. Dopodiché i topi sono stati esposti nuovamente al normale ciclo diurno e notturno per circa due settimane.

Il riscontro è stato piuttosto sorprendente, poiché le sintomatologie si erano quasi del tutto ridotte. Dunque i ricercatori affermano che l’esposizione continua alla luce artificiale quando l’ambiente esterno è buio potrebbe arrecare danni alla salute, soprattutto per coloro che lavorano di notte, come ad esempio all’interno degli ospedali.
Il normale ciclo luce-buio è dunque fondamentale per il benessere dell’organismo, poiché i ritmi naturali influiscono notevolmente sul fenomeno dell’invecchiamento. A questo punto non resta che spegnere la luce elettrica quando è necessario.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro: la luce artificiale nuoce alla salute e fa invecchiare