A lavoro come in un videogioco: l’idea di Amazon per rendere meno noiose le attività ripetitive

Il lavoro si trasforma in un videogioco: cosa accade in alcuni magazzini americani di Amazon

Non tutti gli impieghi sono creativi e divertenti. Alcuni infatti richiedono una certa ripetitività nelle azioni svolte e che a lungo andare può portare il lavoratore ad annoiarsi.

Basta pensare ad esempio a coloro che lavorano nella logistica e quindi nei magazzini. Qui gli addetti hanno il compito di impacchettare, smistare pacchi e oggetti vari che verranno poi inviati ai destinatati. Come rendere più “divertente” il lavoro nel reparto della logistica? L’idea è venuta al colosso dell’e-commerce Amazon che ha messo a punto un sistema volto ad incentivare il lavoro dei dipendenti e a renderlo meno noioso. In poche parole: i lavoratori vedono le loro azioni tramutate in videogame e come in una sorta di gara, entrano in competizione con gli altri colleghi del reparto.

Il fenomeno però non è isolato ad Amazon: anche altre aziende come Lyft, Uber o quelle che operano nel food delivery hanno iniziato a far utilizzo di questo sistema.

Stando a quanto riportato dal Washington Post, la creatura di Bezos avrebbe installato degli schermi all’interno di alcuni dei suoi magazzini americani e in prossimità delle postazioni dei lavoratori. Attraverso questi schermi, gli addetti alle attività della logistica possono vedere il lavoro svolto da loro stessi, però trasformato a mo’ di videogioco.

Nel concreto, tutte le azioni svolte nella realtà vengono replicate all’interno di videogame. Dunque, le attività di imballaggio e di smistamento dei pacchi diventano macchine che gareggiano in un circuito o mattoncini che si accumulano via via fino ad arrivare a costruire un castello.

Il lavoro assume in questo modo i tratti di una gara “interna” tra colleghi e per l’azienda è un modo per rendere più divertente un lavoro che per la sua natura è ripetitivo e potrebbe diventare noioso dopo diverso tempo.

E come tutte le sfide che si rispettano, ci sono vinti e vincitori. Questi ultimi sono coloro che si dimostrano più veloci nell’effettuare la mansione prevista, ma anche coloro che smistano il maggior numero di articoli nel tempo più breve possibile. La vittoria prevede anche dei premi (più che altro simbolici) come ad esempio magliette, merchandising dello stesso Amazon e bottigliette d’acqua.

A lavoro come in un videogioco: l’idea di Amazon per rendere men...