Lavoro, Catalfo: “Blocco licenziamenti va prorogato ma non c’è data fissa”

(Teleborsa) – Il decreto Ristori 5 è una priorità, occorre “correre” per prorogare le misure necessarie alle famiglie per affrontare la pandemia. Lo ha ribadito oggi la Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, a Radio Anch’io su Rai Radio Uno, anticipando che si lavora anche per prorogare le indennità al settore dello spettacolo ed il reddito di emergenza “per quelle famiglie che, a causa della crisi pandemica, non possono accedere al reddito di cittadinanza”.

A proposito dell’organizzazione delle agenzie del lavoro, la titolare del Lavoro ha promesso un “rafforzamento dei centri per l’impiego” entro il 2021, anche con l’ausilio delle agenzie private per il lavoro, ma per ora “è il caso di prorogare il contratto dei navigator” per favorire “un accompagnamento al lavoro”.

Quanto agli autonomi, la Catalfo si esprime ancora a favore di “ulteriori misure”, in aggiunta a quanto già previsto nella Legge di Bilancio, e di un rafforzamento delle “politiche attive”.

“La cassa integrazione ed il blocco dei licenziamenti ci hanno consentito di non far fuoriuscire dal mercato del lavoro centinaia di migliaia di lavoratori”, ricorda la Ministra, aggiungendo che il blocco dei licenziamenti “va prorogato perché il mercato del lavoro è ancora in sofferenza”. Sulle tempistiche della proroga però non si esprime – “non sono favorevole a mettere una data fissa” – ma dipende dai “dati del mercato del lavoro”. L’obiettivo – spiega – è “accompagnare i settori più in sofferenza con strumenti di sostegno al reddito, da una parte, e blocco d licenziamenti, dall’altra, e comunque l’attivazione di strumenti di politiche attive del lavoro”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro, Catalfo: “Blocco licenziamenti va prorogato ma non c&#82...