Lavoro: la campagna e gli alti stipendi per ingaggiare 1000 macchinisti e conducenti per i treni Svizzeri

Le Ferrovie svizzere cercano macchinisti per i loro treni, offerte di lavoro anche per ultraquarantenni

La Svizzera è a corto di macchinisti per i suoi treni, per questo motivo le Ferrovie Federali hanno lanciato un’interessante offerta di lavoro rivolta anche agli ultraquarantenni e con aumenti di stipendio.

Per attirare candidati le Ferrovie Federali Svizzere (FFS) hanno aumentato lo stipendio dei macchinisti di 10.000 franchi, portandolo da 42.000 a 52.000 franchi. Inoltre è stata lanciata una campagna di assunzioni rivolta appositamente agli ultraquarantenni che ha ricevuto subito una risposta positiva da parte di circa 1.600 potenziali candidati, che si sono proposti per partecipare a un evento informativo.

La campagna e l’aumento di stipendio sono stati decisi per far fronte alla carenza di macchinisti, che in parte è dovuta a motivi stagionali e di ordinaria amministrazione, come la compensazione per il lavoro in più svolto in estate o i congedi per malattia, ma è soprattutto un problema strutturale.

Le Ferrovie svizzere, infatti, hanno bisogno di 1.000 nuovi macchinisti entro il 2024. Tenendo conto del periodo necessario alla formazione dei nuovi assunti, è una corsa contro il tempo. Le stesse Ferrovie, infatti, hanno ammesso di aver formato poco personale negli ultimi anni.

La formazione richiede un periodo compreso tra i quattordici e i sedici mesi, al termine del quale i macchinisti percepiscono uno stipendio mensile di circa 6.000 franchi, poco meno di 5.500 euro.

Le Ferrovie svizzere cercano aspiranti macchinisti anche tra i passeggeri, invitandoli a sperimentare la sensazione di condurre un treno con la prova al simulatore di locomotive. In questo modo sperano di invogliare i passeggeri a diventare loro dipendenti. In ogni caso, ai potenziali candidati viene offerta anche una illustrazione di tutte le 150 professioni che si possono svolgere all’interno dell’azienda ferroviaria.

Dopo la prova al simulatore, coloro che fossero interessati a diventare macchinisti dei treni delle Ferrovie Federali dovranno consegnare i documenti necessari alla candidatura, sostenere un’intervista di dieci minuti con un selezionatore del personale per verificare eventuali possibilità di assunzione. Se l’intervista avrà esito positivo, il candidato sarà sottoposto a test psicologici e medici, per accertare l’idoneità allo svolgimento del lavoro.

Non solo le Ferrovie Federali, anche la compagnia BLS ha bisogno di nuovi macchinisti e ha aperto a nuove candidature. Nel frattempo, per colmare la carenza, l’azienda pagherà fino ad aprile 2020 un bonus aggiuntivo di 100 franchi ai dipendenti che faranno un turno aggiuntivo. Anche questa azienda ha aperto alle candidature.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro: la campagna e gli alti stipendi per ingaggiare 1000 macchinist...