Lavoro, a gennaio salgono le domande di disoccupazione

Cassa integrazione in calo del 41% a febbraio

(Teleborsa) La paura della disoccupazione è un’emergenza quanto mai attuale che, di questi tempi, accomuna praticamente tutti. Nessuno, infatti, può dirsi completamente al sicuro. Se, infatti, chi ha perso il lavoro è chiamato a rimboccarsi le maniche per fronteggiare una situazione spesso drammatica, anche chi un lavoro ce l’ha non esulta perchè, visti gli scenari di una crisi severissima, fa i conti con la paura di perderlo, che non è da meno. Un vero e proprio mostro, insomma, che finora nessuno è riuscito, purtroppo, a mettere ko. E i dati non sono affatto incoraggianti.

Nel primo mese senza incentivi, dopo due anni di sgravi contributivi sulle nuove assunzioni a tempo indeterminato. salgono, infatti, le richieste di indennità di disoccupazione: secondo i dati dell’Inps, nel gennaio scorso ne sono state presentate nel complesso 162.714, con un aumento di 8,5 punti percentuali rispetto al gennaio del 2015 e di 18,5 punti rispetto alle 137.165 domande presentate a dicembre.

Il numero di ore di cassa integrazione autorizzate a febbraio, invece, è diminuito complessivamente del 41% rispetto allo stesso mese di un anno fa a 60,1 milioni di ore. La riduzione è riconducibile al forte calo della cassa straordinaria, diminuita del 49,9% a 21,6 milioni di ore, e degli interventi in deroga con decremento del 48,4% rispetto a febbraio 2016 a quota 3,7 milioni di ore autorizzate.

Sale, invece, la cassa integrazione ordinaria con 10,2 milioni di ore autorizzate, il 3,2% in più rispetto alle 9,8 milioni di ore di febbraio dell’anno scorso. In particolare la variazione è stata di -5,7% nel settore industria e di +47,5% nel settore edilizia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro, a gennaio salgono le domande di disoccupazione