Lavoro: a febbraio scende la disoccupazione giovanile, boom degli over 50

Gentiloni modestamente ottimista: "Cala la disoccupazione, anche tra i giovani. L'impegno per le riforme ottiene risultati. E continua"

(Teleborsa) Sono sempre dati in chiaroscuro quelli che riguardano il lavoro e con la crisi che ancora comanda, la parola d’ordine,  è sempre la stessa: cautela. Un’altalena continua, in cui si alternano  (tante) ombre e (poche) luci, fatta, in pratica, di giù e su da capogiro per gli italiani che vorrebbero finalmente scendere dopo anni di montagne russe. 

Nel mese di febbraio, scende il tasso di disoccupazione, un dato al miele in particolare quello che riguarda i  giovani nella fascia tra i 15 e i 24 anni che cala al 35,2%, 1,7 punti in meno rispetto a gennaio e 3,6 in meno su febbraio 2016. In valori assoluti, i disoccupati sono scesi sotto quota 3 milioni, a 2.984.000 unità: 83mila in meno su gennaio e 18mila in meno rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Dai dati provvisori resi noti dall’Istat sul mese di febbraio emerge però anche un lieve aumento, rispetto a gennaio, degli inattivi, cioè del numero di italiani che hanno smesso di cercare un lavoro. L’aumento si concentra tra gli uomini, mentre calano leggermente le donne e coinvolge tutte le classi di età ad eccezione degli ultracinquantenni. Il tasso di inattività è pari al 34,8 per cento, in aumento di 0,1 punti percentuali su gennaio.

Sul fronte occupazione, a febbraio 2017 la stima degli occupati è stabile rispetto a gennaio, mantenendosi su livelli prossimi a quelli dei quattro mesi precedenti. Il tasso di occupazione è stabile al 57,5 per cento.

SORRIDONO GLI OVER 50Sono oltre otto milioni gli occupati con più di 50 anni, oltre il 35% degli occupati totali, una fascia in continua crescita sia per ragioni demografiche sia a causa della stretta sull’accesso alla pensione. Rispetto a dieci anni fa ci sono quasi 2,7 milioni di over 50 al lavoro in più mentre rispetto a febbraio 2016 l’aumento è di 402.000 unità.

 LA SPINTA DEI CONTRATTI A TERMINE – Finiti gli sgravi contributivi, poi, è nuovamente in salita il numero dei lavoratori a termine mentre calano quelli a tempo indeterminato.

GENTILONI SODDISFATTO – Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, commenta il dato affidando il suo pensiero a un tweet moderatamente ottimista: “Cala la disoccupazione, anche tra i giovani. L’impegno per le riforme ottiene risultati. E continua” .

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro: a febbraio scende la disoccupazione giovanile, boom degli over...