Lavoro: 5 cose da fare adesso, prima delle ferie

Lavoro: quali sono le cose da fare prima di andare in ferie, per godersele in pace?

L’estate porta con sé la voglia di staccare la spina dalla vita frenetica di tutti i giorni, trascorrendo un po’ di tempo lontano dalle estenuanti attività lavorative.

Potrebbe però essere più semplice dirlo che farlo: non è poi così scontato che il telefono smetta di squillare, che non arrivino più mail con richieste di lavoro urgenti e che si riesca a sgomberare completamente la mente. Capita spesso che qualche attività lasciata in sospeso sia motivo di preoccupazione o che i pensieri volino verso tutti quegli impegni previsti al rientro. Un modo per godersi le ferie in tranquillità e senza pensieri focalizzati sul lavoro, può essere racchiuso in un’unica parola: organizzazione. Ecco 5 cose da fare prima di andare in ferie per trascorrere le vacanze in relax e senza essere disturbati:

  1. ritagliarsi un po’ di tempo per fare il punto della situazione. Con l’aiuto di un semplice block notes, un’agenda (cartacea o elettronica) o qualsiasi dispositivo che possa fare al caso, si possono annotare impegni, riunioni e progetti che sono ancora in corso o che dovranno partire subito dopo la ripresa dell’attività lavorativa. In questo modo, si ha la possibilità di tenere tutto sotto controllo, evitando di dimenticare qualcosa e di essere poi contattati nel bel mezzo della vacanza;
  2. affidare degli incarichi a qualcuno di fiducia: per non lasciare un’attività completamente scoperta, è sempre bene potersi appoggiare a un collega che possa fare le vostre veci, mentre non ci siete. Ci sono infatti progetti che non possono essere rimandati o possono presentarsi urgenze improvvise che devono essere risolte in breve tempo. Come fare se vi trovate a kilometri di distanza dal luogo di lavoro? In questi casi, l’ideale è effettuare un passaggio di consegne a una persona fidata spiegandole tutti i dettagli del caso;
  3. avvisare prontamente che sarete assenti: un ottimo modo per evitare di essere disturbati durante la vostra meritata vacanza, è segnalare il periodo in cui non lavorerete. Si può impostare una risposta automatica alle mail in modo da informare chi vi scriverà, che non sarete raggiungibili per diverso tempo o in alternativa c’è la segreteria telefonica;
  4. prendersi mezza giornata dell’ultimo giorno di lavoro e metà di quella precedente al rientro, per raccogliere le idee: in questo modo si andrà in ferie più sereni e la ripresa risulterà meno traumatica;
  5. entrare nell’ottica di riposare e staccare del tutto la spina: sembra semplice, ma a volte potrebbe non esserlo, soprattutto se negli ultimi mesi avete affrontato attività molto impegnative. Un po’ di sana pianificazione renderà tutto più agibile, a fare il resto ci penseranno attività fisica, passeggiate, letture estive. Obiettivo: rilassarsi completamente, evitando di aprire la posta elettronica.

Pronti quindi per le vacanze? Buon relax!

Lavoro: 5 cose da fare adesso, prima delle ferie