Lavorare in Germania da educatori e operatori per l’infanzia? Una società li recluta in Italia

AAA si cercano operatori per l'infanzia italiani per lavorare in Germania

Una società tedesca di recruiting è alla ricerca di giovani talenti italiani da assumere in Germania.

Si chiama Konzept-e, e la carenza nel proprio territorio di figure quali pedagogisti ed educatori per l’infanzia ha portato questa società ad affacciarsi in Italia. Stando a quanto affermato dall’ad dell’organizzazione, nel Bel Paese si trovano “giovani ben preparati e con buone doti caratteriali”, che rispondono proprio alle skill da loro ricercate.

Il primo bando, sponsorizzato sul social network Facebook alla fine dell’anno scorso, aveva visto l’invio del cv da parte di 250 candidati provenienti dall’Italia. Uno screening effettuato in seguito da Germi Italia (un gruppo che si occupa della gestione dei colloqui e fornisce supporto ai giovani all’estero) e dalla tedesca IB (che opera nell’ambito linguistico-culturale), ha poi portato a restringere il cerchio su 50 candidati. Di questi, sono 25 gli aspiranti educatori che hanno effettuato il colloquio e che potrebbero essere prossimi all’assunzione.

Perché rivolgersi all’estero?

Koncept-e non cerca giovani talenti solo in Italia, ma effettua selezioni anche in Spagna, Francia e Gran Bretagna. Il motivo, pur nella sua semplicità riflette un problema esistente e non risolto: la Germania, ma soprattutto Stoccarda, risentono della mancanza di personale preparato nelle 42 scuole materne presenti sul territorio. La carenza di organico, si trasforma tuttavia in un’opportunità professionale e formativa.

La risposta dei giovani è stata entusiasta in quanto vedono in questa proposta un’occasione per esercitare la propria professione, giacché le strutture pubbliche e private italiane non offrono uguali opportunità.

Cosa viene offerto ai candidati

La società, che in questo momento si è “insediata” a Torre del Greco (NA), propone a coloro che verranno selezionati un contratto a tempo indeterminato che prevede un impegno di 40 ore di lavoro alla settimana. L’ammontare orario verrà suddiviso in 5 giorni alla settimana. Per quanto riguarda invece la retribuzione, verrà offerto un salario di 1.500€ lordi al mese per i primi quattro mesi di lavoro e in questo lasso di tempo la società assicura anche vitto, alloggio e un corso di lingua tedesca B1. Terminato questo periodo, lo stipendio salirà a 3.100€ lordi al mese con l’aggiunta del corso di tedesco B1. Nel corso dell’anno sono previsti 30 giorni di ferie retribuiti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavorare in Germania da educatori e operatori per l’infanzia? Una so...