L’accesso al credito resta un miraggio per le imprese italiane, una su quattro neanche lo chiede più

Secondo i dati diffusi dall’Osservatorio Credito Confcommercio (OCC) e relativo al secondo trimestre 2016

 

(Teleborsa) – Accesso al credito ancora un miraggio per le piccole e medie imprese italiane. Nel secondo semestre dell’anno, secondo i dati diffusi dall’Osservatorio Credito Confcommercio (OCC) realizzato da Confcommercio-Imprese per l’Italia, tra aprile e giugno sono state finanziate solo 8 imprese su 100, con una percentuale che scende ulteriormente rispetto al trimestre precedente.

Torna sui livelli di metà 2012 la percentuale di PMI con richiesta accolta, pur rimanendo sostanzialmente invariata la quota di imprese che ha presentato richiesta in banca di un fido, un finanziamento o di rinegoziazione degli stessi. Ma le difficoltà non finiscono qui, se è vero, come dimostra il rapporto, che a scendere è anche la percentuale di imprese che, pur trovando la loro richiesta di credito accoglimento, non ha ottenuto l’ammontare desiderato.

La stretta del credito ha portato poi alla creazione di una situazione nuova: un’impresa su quattro, infatti, avendo bisogno di credito, preferisce non richiederlo alla banca a causa della scarsa fiducia nella situazione economica, o per il timore di vedere respinta la propria richiesta, preferendo rivolgersi ad altre fonti di finanziamento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’accesso al credito resta un miraggio per le imprese italiane, ...