“Italiani senza lavoro rischiano di essere espulsi dalla Germania”. I dettagli

Da una trasmissione radiofonica, la denuncia: gli italiani residenti in Germania, senza o in cerca di lavoro, rischierebbero l'espulsione

A “lanciare la bomba”, nel corso di Cosmo (trasmissione italiana di Radio Colonia), è stata un’immigrata italiana che – dal 2013 – vive in Germania: gli italiani senza lavoro, secondo le sue parole, verrebbero rimpatriati.

«Mi hanno comunicato che avevo quindici giorni di tempo, visto che non potevo provvedere a me stessa, per trovare un lavoro: altrimenti mi avrebbero rimpatriato e avrebbero pure pagato il viaggio a me e alle bambine, se non fossi stata in grado di poterlo pagare io», ha dichiarato. La donna ha raccontato di aver smesso di lavorare dopo una gravidanza, e di aver richiesto il sussidio sociale. Dopo un’attesa di tre mesi, però, l’Ufficio per gli Immigrati le avrebbe dato un ultimatum: se non fosse riuscita a trovare un lavoro, sarebbe stata espulsa e rimpatriata nel suo Paese d’origine. In Italia, dunque.

Non si tratta, in realtà, di una voce isolata: molti italiani hanno denunciato un simile trattamento. Sono circa un centinaio le persone, nel Nord Reno-Westfalia, ad aver ricevuto minaccia d’espulsione per non avere un lavoro, e poca importa se lo stessero cercando o meno o che fossero in condizioni molto delicate come ad esempio una gravidanza. Perché succede? Probabilmente, a seguito di una legge emanata due anni fa che ha innalzato da 3 mesi a 5 anni il periodo minimo di permanenza in Germania, per poter accedere ai sussidi sociali. Sembra infatti che molti europei sfruttassero uno Stato sociale (quello tedesco, appunto) troppo generoso.

Sulla vicenda si è pronunciato Ricardo Merlo, Sottosegretario agli Esteri, che ha così dichiarato: «Se fosse vero, l’atteggiamento della Germania sarebbe molto grave e andrebbe a colpire l’essenza stessa della UE. L’Italia è messa sotto accusa solo perché cerca di difendere l’Europa dall’immigrazione clandestina e illegale, mentre la Merkel starebbe colpendo un diritto fondamentale di tutti i cittadini dell’Unione». Intanto, sono in corso aggiornamenti per verificare se quanto riportato dalla stampa, dagli esponenti della comunità italiana in Germania e dai responsabili di associazioni e patronati in terra tedesca, corrisponda o meno al vero.

“Italiani senza lavoro rischiano di essere espulsi dalla Germani...