Ita, firmato il contratto: 4mila nuove assunzioni e aumento stipendio

Ita, accordo raggiunto per l'aumento delle retribuzioni (legato anche al raggiungimento degli obiettivi di redditività), il welfare aziendale e i nuovi corsi di formazione.

Nuove assunzioni di ulteriori 4mila lavoratori entro giugno 2022, nuovi corsi di formazione per i comandanti, assicurazione sanitaria per tutti i dipendenti e aumenti salario fino al 20%. Sono i punti salienti dell’accordo raggiunto da Ita Airways con il rinnovo del contratto collettivo nazionale.

Ita Airways, le novità del contratto

Il contratto integrativo aziendale, rinnovato nei suoi contenuti dopo 5 anni, riguarda sia il personale navigante che quello di terra. Sono previste anche 4.000 nuove assunzioni, probabilmente entro giugno 2022, molte arriveranno dal personale di Alitalia.

Un accordo è stato raggiunto sul premio di risultato variabile, che terrà conto dei miglioramenti di qualità. Il premio sarà calcolato “mediante la combinazione tra la redditività economica dell’azienda e la soddisfazione del cliente misurata con il sistema certificato Nps (Net Promoter Score)”. Questa componente variabile rappresenterà il 15% del livello retributivo, e sarà articolata su base semestrale.

Le dipendenti e i dipendenti potranno contare anche su un Contratto integrativo aziendale che migliora la situazione rispetto al Regolamento interno che finora regolava le retribuzioni. In concreto il Contratto integrativo “prevede un incremento di oltre il 15% per il primo anno, che poi crescerà gradualmente fino al 20% nell’arco di piano, limitando l’impatto sui salari unilateralmente imposti”.

Per quanto riguarda il welfare, ci sono stati miglioramenti sul welfare per i piloti, per gli assistenti di volo e per il personale di terra.  Nei prossimi giorni ci sarà una serie di incontri di livello tecnico per migliorare le condizioni di lavoro, scrivono i sindacati.

Ita Airways aggiunge che “le condizioni del 2022 restano invariate, mentre dal 2023 vi sarà un progressivo riallineamento degli elementi retributivi, che parte da un incremento del 3% per i piloti e del 1% per gli assistenti di volo“.

Ita Airways, soddisfazione per il nuovo contratto

“Dopo 5 anni, che il Contratto Nazionale del Lavoro non veniva rinnovato abbiamo raggiunto un importante obiettivo che contiamo possa assicurare competitività a tutte le aziende italiane del trasporto aereo. Due sono gli elementi da sottolineare, l’introduzione del premio di risultato presente per la prima volta in una misura così significativa sulla retribuzione e soprattutto legato alla soddisfazione del cliente, a cui si lega la conferma degli obiettivi di profittabilità del business plan che prevedono il raggiungimento del pareggio operativo nel secondo trimestre del 2023”, ha detto Alfredo Altavilla, presidente esecutivo di Ita Airways, commentando l’accordo.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ita, firmato il contratto: 4mila nuove assunzioni e aumento stipendio