Inps, Tridico: urgente assumere 900 medici per le visite fiscali

L’ultimo concorso si è svolto trent’anni fa e oggi all’Inps sono rimasti non più di 450 medici, per lo più in età avanzata

A fronte di 94mila domande presentate per il pensionamento anticipato con la clausola “quota 100“, ne sono state già liquidate 25mila con pagamento dal prossimo primo aprile. Altrettante sono in lavorazione con decorrenza aprile, anche se i titolari prenderanno il primo assegno a maggio (ma con gli arretrati del mese precedente).
In tutto, sono quasi 50mila le pensioni con “quota 100” che partiranno subito, su 97mila domande presentate finora, di cui 5.000 sono state rifiutate.

Sono questi i dati forniti dalla direttrice generale dell’Inps, Gabriella Di Michele, a margine di una conferenza stampa con il presidente Inps Tridico.

Di Michele e Tridico hanno anche detto che l’Inps ha necessità di assumere 8-900 medici legali. Come riporta Corriere, l’ultimo concorso si è svolto trent’anni fa e oggi all’Inps sono rimasti non più di 450 medici, per lo più in età avanzata. Per svolgere i compiti di accertamento delle invalidità l’istituto è quindi costretto a servirsi di circa 1.100 medici privati convenzionati più un altro migliaio per le visite fiscali di controllo.

Ricordiamo che il passaggio delle visite fiscali all’Inps, con il polo unico della medicina fiscale partito il 1° settembre 2017, ha esteso all’Inps il controllo medico fiscale dei dipendenti pubblici oltre che quello dei privati, nelle fasce orarie stabilite per i dipendenti del settore pubblico e privato.

Gli orari per le visite fiscali per chi è in malattia Inps prevedono 4 ore di reperibilità al giorno per il settore privato, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, e 7 ore per il pubblico, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Inps, Tridico: urgente assumere 900 medici per le visite fiscali