INPS: certificati di malattia in aumento nel 2016. Lunedì giorno “nero”

Il lunedì resta il giorno più a rischio malattia: il 29,6% dei certificati a inizio settimana

(Teleborsa) – Nel 2016 sono stati trasmessi complessivamente 18,9 milioni di certificati di malattia: 12,6 milioni di certificati medici hanno riguardato il settore privato e 6,3 milioni la pubblica amministrazione.

Lo comunica l’INPS, precisando che il numero dei certificati rispetto al 2015 presenta un aumento del 4,4% per il settore privato ed un leggero calo (-0,03%) per la pubblica amministrazione.

Il numero dei certificati medici nel 2016 presenta un’elevata stagionalità: è massimo nel quarto trimestre dell’anno per il settore privato (circa il 38%) e nel primo trimestre per il settore pubblico (circa il 32%) e minimo nel terzo trimestre (circa il 20% nel privato e il 15% nel pubblico).

Nel complesso, comparto pubblico e privato, la distribuzione dei certificati di malattia a livello territoriale evidenzia che, nel 2016, il Nord-ovest è l’area geografica che con il 28,4% presenta il maggior numero di certificati medici.

L’Istituto di previdenza ha inoltre rilevato che la distribuzione del numero degli eventi malattia per giorno di inizio della settimana nel 2016 è simile per entrambi i comparti, con frequenza massima il lunedì.

Leggi anche:
“Furbetti del week end”: pronta la stretta del Governo sugli assenteisti del venerdì e lunedì
Visite fiscali, si cambia: vita dura per i furbetti, arriva il “cervellone” che li stana

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

INPS: certificati di malattia in aumento nel 2016. Lunedì giorno &#82...