In arrivo 40mila assunzioni nei Comuni

Lo ha annunciato il viceministro dell'Economia e delle Finanze, Laura Castelli, aggiungendo che "i municipi virtuosi devono potere garantire i servizi"

Il viceministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, ha annunciato 40mila assunzioni nei comuni sottodimensionati, aggiungendo che “i municipi virtuosi devono potere garantire i servizi”.

“L’idea è quella di creare un circolo virtuoso”, ha spiegato Castelli a Italia Oggi, “per cui se un comune chiede molto ai cittadini in termini di entrate fiscali deve restituire ciò che prende in termini di servizi alla collettività, e per farlo ha bisogno di più dipendenti in organico“.

La pentastellata, riferendosi alle norme contenute all’interno del decreto Crescita, ha dichiarato di andare fiera del “giro di vite contro l’evasione della tassa di soggiorno, che costituisce uno dei prelievi più evasi in assoluto. E non per colpa dei turisti. A Roma, la città più visitata d’Italia, l’evasione sfiora il 70%. La norma che abbiamo inserito nel decreto Crescita prevede che i dati delle comunicazioni trasmesse dalle strutture ricettive siano resi disponibili all’Agenzia delle entrate, in forma anonima e aggregata. E che i comuni possano accedervi per un controllo ulteriore”.

Secondo Castelli, “recuperare l’evasione della tassa di soggiorno significherà per i comuni avere risorse nuove per investimenti sul territorio”.

In collaborazione con Adnkronos

In arrivo 40mila assunzioni nei Comuni