Immissioni in ruolo da Graduatorie di Merito Regionali degli Abilitati: Una roulette russa

(Teleborsa) – La novità, già più volte criticata dal sindacato della scuola Anief per l’illegittimità della cancellazione a priori del docente da tutte le graduatorie utili, rientra nel nuovo sistema di reclutamento e prevede che dopo il superamento del concorso riservato 2018, il docente individuato dalle Graduatorie di Merito Regionali degli Abilitati (GMRA) stipuli un contratto annuale al termine del quale, se giudicato idoneo, accederà al ruolo. Peccato che si tratti di una possibilità e non di una certezza, perché la normativa prevede, appunto, che sino all’ultimo momento il candidato all’immissione in ruolo possa essere reputato non idoneo al ruolo e, dunque, a rischio di perdere non solo l’opportunità di stipulare altro contratto a tempo indeterminato nelle altre classi di concorso di interesse, ma addirittura la possibilità di continuare a svolgere l’attività di docenza come precario. 

Marcello Pacifico Presidente Anief: “L’amministrazione impone ai precari una roulette russa, l’Anief dice NO. E sono state avviate le procedure di adesione allo specifico ricorso”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Immissioni in ruolo da Graduatorie di Merito Regionali degli Abilitati...