Il Nobel Stiglitz: “Il problema dell’Italia? Più che Renzi è l’Europa”

Il Nobel per l'economia alla Camera: "Non si esce dalla crisi diminuendo i diritti dei lavoratori"

Il premier Matteo Renzi "sta facendo alcune cose giuste, ma le sue mani sono legate e lo spazio d’azione limitato". Questo il giudizio del premio Nobel per l’economia Joseph Stiglitz, intervenuto allo Strategic Forum in Banca d’Italia e in seguito protagonista di una "lectio magistralis" alla Camera su Ue e moneta unica. L’economista ha infatti puntato il dito contro la struttura dell’Eurozona che limita il raggio d’azione dei Paesi, "troppo orientata com’è sull’austerità".

CRESCITA LENTA – "L’austerità ha solo abbassato la crescita e aumentato i deficit, visto che ha portato a un calo delle entrate fiscali e a un aumento della spesa”. E’ il netto giudizio del premio Nobel per l’economia che afferma: l’Europa "nel complesso cresce lentamente e anche la Germania è in recessione".

POLITICHE DELUDENTI – Lamentando come le radici del problema "sono nella struttura stessa dell’Eurozona", Stiglitz spiega che questo "va sistemato ma il processo per farlo è molto lento". L’economista conclude ricordando come "alcuni paesi, come la Francia, hanno perseguito politiche deludenti, controproducenti, abbassando sia le tasse che la spesa. Ora non vorrei scendere nei dettagli delle riforme del mercato del lavoro dei diversi Paesi, ma noto che chi ha un mercato del lavoro flessibile non è certo rimesto al riparo da questa crisi. Fra contratti atipici, a progetto e così via c’è già un sufficiente gradi di flessibilità. Credo che modificando le tutele dei lavoratori si finisca semplicemente per indebolire lo stato di diritto, e credo di poter dire che finirebbero per indebolire ulteriormente l’economia senza portare ulteriori vantaggi".

LEGGI ANCHE:
Capital Economics: "Italia verso il default, esca subito dall’Euro"
"I soldi per il sussidio non ci sono". Tutti i dubbi sul Jobs Act
Renzi si gioca la carta sussidio: 1.000 euro ai disoccupati
Tfr in busta paga: ora c’è il piano del governo

Il Nobel Stiglitz: “Il problema dell’Italia? Più che Renz...