Il CdM approva la spending review dei ministeri e la riforma del Terzo settore

(Teleborsa) – Via libera del Consiglio dei Ministri alla spending review da 1 miliardo dei ministeri.

Il Premier Paolo Gentiloni ha firmato oggi il Dpcm che ripartisce i tagli selettivi alla spesa fra i ministeri, per ridurre l’indebitamento della PA, previsto dall’ultimo Documento di Economia e Finanza per il triennio 2017-2020. La riduzione del budget imposta ai ministeri sarà operativa con la prossima legge di Bilancio. 

Il CdM ha detto sì anche alla riforma del Terzo settore, uno dei temi chiave all’ordine del giorno della riunione odierna, avviata tre anni fa con le linee guida e culminata con la Legge delega. In particolare i decreti legislativi approvati riguardano Codice del Terzo settore, la disciplina del 5 X 1.000 e la normativa sull’impresa sociale.

Nell’annunciare la riforma in questione, durante la conferenza stampa, il ministro del Welfare, Giuliano Poletti, ha parlato di “importante riconoscimento politico e normativo” ad un settore (volontariato sociale NdR) che si rivela “essenziale per la coesione sociale e la buona vita delle nostre comunità”.

Il CdM approva la spending review dei ministeri e la riforma del Terzo...