Lavoro: Fiat assume 500 giovani figure per la produzione del Ducato

Il gruppo stima di produrre circa 300.000 furgoni nel 2019: partono le assunzioni

Buone notizie per coloro che vorrebbero lavorare nel gruppo Fiat: a breve partirà infatti un piano assunzioni per l’inserimento di diverse centinaia di figure.

L’annuncio arriva direttamente dai referenti della Fiat che hanno annunciato ai sindacati la loro intenzione di assumere lavoratori interinali già a partire dalle prossime settimane. La sede di riferimento sarà quella della storica Sevel ubicata ad Atessa (Chieti) e dove vengono prodotti i furgoni Ducato.

Con le sue dimensioni compatte e con il suo design lineare, il Fiat Ducati dopo aver fatto la sua comparsa agli inizi degli anni Ottanta, resta ancora oggi un veicolo dalle buone prestazioni e progettato anche per il trasporto merci. E la sua produzione è da sempre legata al nome della Sevel (Società Europea Veicoli Leggeri).

Non è tutto: oltre al piano assunzioni, è previsto anche un aumento dei turni che dagli attuali 15 a settimana, diventeranno 17. In virtù di questo, presso la Sevel i lavoratori presteranno servizio (a turnazione) 6 giorni su 7. La notizia è stata accolta con entusiasmo dai sindacati. Il segretario locale della Fim Cisl infatti ha dichiarato che si tratta di “Una notizia importante […] e come Fim chiediamo che il lavoro sia equamente ripartito tra tutti i dipendenti”.

L’obiettivo delle ormai prossime 500 assunzioni in somministrazione, è volto al raggiungimento di un record nella produzione dei classici furgoni. Nello specifico, è stata stimata la realizzazione di circa 300.000 Ducato nel corso del 2019. Si tratta di un incremento dal punto di vista produttivo e lavorativo e che andrà ad impattare positivamente sullo stesso territorio abruzzese. Senza contare che oltre alle 500 assunzioni, con l’aumento dei turni, sarà necessario assumere qualche figura in più.

Quali sono le caratteristiche ricercate nelle 500 giovani figure

I lavoratori selezionati saranno per lo più operai, ma ci sarà spazio anche per le figure più specializzate. Come dichiarato dal segretario della Fim Cisl, si tratterà di giovani con un’età compresa tra i 20 e i 32 anni che abitano nella zona adiacente alla Sevel, dunque in Abruzzo. Le figure ricercate saranno suddivise tra periti, tecnici e diplomati e ciascuno di essi costituirà un tassello importante che consentirà alla Sevel di continuare la sua attività produttiva in questo settore.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro: Fiat assume 500 giovani figure per la produzione del Ducato