Eurozona, nel primo trimestre cresce l’offerta di lavoro

(Teleborsa) – Aumenta nel primo trimestre il tasso di posti di lavoro vacanti dell’Eurozona che si porta al 2,1% in salita dal 2% registrato nel trimestre precedente e in salita dall’1,9% del primo trimestre 2017. Lo rende noto l’Istituto di Statistica dell’Unione Europea (Eurostat).

Nello stesso periodo, nell’intera Unione Europea il tasso di posti vacanti è salito al 2,2% dal 2% registrato nel trimestre precedente e dall’1,9% nel primo trimestre del 2017. Il tasso si attesta all’1,9% per l’industria e  le costruzioni e al 2,4% nei servizi. 

Tra i singoli Paesi il tasso dei posti vacanti risulta più elevato nella Repubblica Ceca (4,8%), Belgio (3,5%), Germania e Svezia (2,9%), mentre i più bassi tassi si registrano in Grecia (0,7%), Spagna e Portogallo (0,9%). Per l’Italia il dato è passato dallo 0,8% del quarto trimestre 2017 al + 1,2% del primo trimestre 2018.

Eurozona, nel primo trimestre cresce l’offerta di lavoro