Erg festeggia 80 anni: 3mila euro ai dipendenti e un milione per Genova

La città è ancora profondamente ferita dopo il crollo del ponte Morandi, così Erg decide di festeggiare con due donazioni i suoi 80 anni

Erg festeggia 80 anni con un ricco regalo ai propri operai e una generosa donazione alla città di Genova, per la ricostruzione dopo il dramma del ponte Morandi.

Il gruppo Erg ha subito una profonda evoluzione. Dal petrolio alle energie rinnovabili, in un lungo percorso che oggi tocca gli 80 anni d’attività. Un evento molto importante, celebrato presso Palazzo Ducale a Genova, in una mostra-evento aperta al pubblico.

In occasione del prestigioso compleanno, la famiglia Garrone ha deciso di guardare ai tanti che hanno reso possibile questo successo, gli operai. È stato infatti spiegato come a questi verrà concessa una gratifica ‘una tantum’ da ben 1500 euro. I regali però non sono terminati, considerando come ai contanti si affianchino ottanta azioni del gruppo, per singolo operaio. Una sorpresa dal valore di circa 3mila euro.

Il processo di trasformazione non è stato semplice ma, come spiegato dal presidente Edoardo Garrone, la Erg è del tutto fuori dal mondo del petrolio. È infatti oggi leader nell’eolico in Italia e tra le prime dieci aziende in Europa.

Analizzando nello specifico il portafoglio aziendale, questo è al 56% composto da eolico, per il 23% da idroelettrico, per l’11% da gas naturale e per il 10% dal solare. Il progetto è quello di ampliarsi sempre più, come spiegato dall’amministratore delegato Luca Bettonte: “Prevediamo una crescita organica in Gran Bretagna, Francia e Germania, con nuovi parchi eolici sui quali lavoriamo da soli o in accordi di co-sviluppo. Il settore delle rinnovabili presenta una redditività decisamente significativa. È una delle industrie a maggior tasso di crescita a livello globale”.

Guardare al resto del mondo però non vuol dire di certo aver dimenticato le proprie origini. L’azienda è infatti stata fondata il 2 giugno del 1938, a Genova. Ciò vuol dire che il dramma del ponte Morandi ha notevolmente colpito la famiglia Garrone, che ha voluto fare qualcosa di concreto per provare a far ripartire la città.

Il presidente Edoardo Garrone ha annunciato l’impegno preso dalla compagnia nei progetti di riqualificazione e sviluppo sostenibile per la Valpolcevera: “Le nostre radici sono lì, in quella vallata”. L’azienda contribuirà con una ricca donazione, da un milione di euro. Fu proprio lì che il nonno dell’attuale presidente di Erg costruì la prima raffineria di famiglia e nessuno intende voltare le spalle alla propria casa.

Erg festeggia 80 anni: 3mila euro ai dipendenti e un milione per ...