Embraco, Calenda firma decreto per Fondo da 200 milioni di euro

(Teleborsa) – “Firmato decreto per istituzione Fondo anti-delocalizzazioni con iniziale dotazione di 200 milioni di euro”. Lo annuncia il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda su Twitter  in riferimento alla vertenza Embraco.

Dopo vari incontri con i sindacati e l’azienda brasiliana controllata da Whirlpool, il27 marzo scorso è arrivato l’accordo per garantire l’occupazione dei dipendenti dello stabilimento di Riva di Chieri fino al 31 dicembre. Sulla vicenda era intervenuta anche Margrethe Vestager, Commissario alla Concorrenza UE, spiegando che le delocalizzazioni di imprese all’interno dell’UE, come nel caso della Embraco devono sottostare a regole europee precise quando coinvolgono aiuti e incentivi pubblici, perché il denaro dei contribuenti, come per esempio quello dei Fondi Strutturali europei serve a “creare nuovi posti di lavoro, non a spostare posti di lavoro da uno Stato all’altro”.

Il Ministro risponde anche ad un cittadino che ricorda l’appuntamento del 15 maggio al MISE: “Non credo che sarò qui il 15. Ma entro venerdì faccio punto conclusivo. Carte già firmate e paracadute Invitalia pronto”, conclude Calenda.
 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Embraco, Calenda firma decreto per Fondo da 200 milioni di euro