Dove andare in Erasmus: le città più economiche

Scopriamo insieme quali sono le mete più ambite dagli studenti Erasmus, dove un costo della vita piuttosto basso rende l'esperienza all'estero ancora più speciale

Il programma Erasmus rappresenta un’opportunità unica per gli studenti universitari di proseguire, per un periodo che va dai 3 ai 12 mesi, la propria carriera accademica presso un paese straniero: oltre al nuovo approccio allo studio, la cultura, le tradizioni del nuovo paese, uno degli aspetti che sempre più spesso viene preso in considerazione nella scelta della destinazione è il costo della vita.

Secondo uno studio pubblicato da Uniplaces la città più conveniente in assoluto è Lisbona, con una spesa media mensile di € 110,00 per i pasti ed € 202,00 per l’alloggio: la capitale portoghese è inoltre particolarmente apprezzata dai ragazzi per l’atmosfera e la vivacità del centro cittadino, in particolare dei quartieri di Baixa e Mandragoa, i locali di Piazza Camoas e i Bairro Alto, vecchio quartiere popolare della città.

Segue Valencia, con un costo stimato di € 137,00 per i pasti e € 216,00 per l’alloggio, cui vanno aggiunte le tariffe per i trasporti pubblici (in media, € 42,00 mensili): la Plaza del Cedro, centro nevralgico della movida studentesca, offre divertimenti per tutti i gusti (molti degli eventi dedicati agli studenti Erasmus sono gratuiti), mentre il Jardì del Turia, il parco urbano più vasto di Spagna, è un polmone verde al centro della città, ideale per numerose attività all’aperto.

L’Olanda si posiziona in questa particolare classifica con Rotterdam, al terzo posto, per la quale si registra una spesa mensile complessiva di € 488,00, mentre al quarto posto ritroviamo la Spagna, con Barcellona, dove uno studente Erasmus spende mensilmente € 503,00 per affitto e pasti: queste due destinazioni sono accomunate non solo da un costo della vita ancora accessibile allo studente, ma anche da un’ampia scelta di possibilità accademiche (tra cui l’Erasmus University e la Rotterdam School of Management per la prima e l’Autonoma Università di Barcellona e l’Università Politecnica di Catalogna per la seconda).

Chiude l’Italia con Milano, per cui si registra una spesa media mensile di € 582,00: a fare la differenza è principalmente il costo per l’alloggio (solitamente, si tratta di una stanza in un appartamento condiviso), che è di € 374,00. Il capoluogo lombardo, tuttavia, vanta tariffe per il trasporto su territorio urbano offerto dal Comune molto competitive, il cui importo mensile ammonta a € 35,00. Molte associazioni studentesche, inoltre, offrono iniziative appositamente studiate per fornire una serie di sconti e vantaggi riservati agli studenti Erasmus: la sua fama di capitale cosmopolita, elevati standard di vita fanno di Milano una delle mete Erasmus più ambite.

Immagini: Depositphotos

Dove andare in Erasmus: le città più economiche