Donne e lavoro: 1 impresa femminile su 10 parla straniero

Lo dice la fotografia diffusa dall’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere

(Teleborsa) Donne e lavoro: un binomio che, nonostante le numerose difficoltà, prova a decollare ogni giorno di più, da declinare rigorosamente in un mondo che guarda sempre di più all’integrazione e alla partecipazione attiva degli stranieri nel nostro paese. In Italia una impresa femminile su 10, infatti, parla straniero.
Le più attive ed intraprendenti sono soprattutto le cinesi, le rumene e le marocchine che insieme pesano il 41% sul tessuto imprenditoriale femminile straniero.
Ma c’è un altro dato piuttosto interessante che è quello riguardante l’età: le imprese femminili straniere, infatti, si distinguono anche per il gran numero di under 35 al comando, pari in questo caso al 19,4% (contro l’11,9% delle imprese totali guidate da donne).

Lo dice la fotografia diffusa dall’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere, stando alla quale appunto, la componente straniera guidata da donne rappresenta il 10,7% delle imprese rosa in Italia.

Da un punto di vista regionale, il Molise si conferma prima regione in Italia in merito all’incidenza straniera sull’imprenditorialità femminile con il 35,8%, tallonata dalla Basilicata con il 35,2%.

SOTTO IL SEGNO DELLA CRESCITA – Numeri alla mano, le attività imprenditoriali guidate da donne immigrate sono aumentate in un anno del +3,7% portando a quota 143mila il numero di queste imprese registrate alla data di giugno 2018.

Scuola, aumentano gli studenti figli di stranieri – Una presenza sul territorio italiano, quella degli stranieri, sempre più attiva ed in costante aumento. Anche sui banchi di scuola. Nell’annuale report con i principali numeri del 2018/2019, i tecnici del Miur prevedono rispetto allo scorso anno un incremento di 30mila unità di bambini e studenti figli di stranieri nelle aule nostrane. Un piccolo boom del 4 per cento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Donne e lavoro: 1 impresa femminile su 10 parla straniero