Ricchi e poveri sempre più lontani

Un top manager può essere 500 volte più ricco di un suo impiegato? Una questione cruciale posta dal Rapporto sul lavoro 2008


Discutere di redistribuzione della ricchezza generale o di indici di concentrazione può sembrare roba da tecnici, argomenti che non toccano la “pancia” della gente. La cosa cambia se lo stesso concetto è espresso in cifre: un dirigente di una delle quindici più importanti società americane nel 1980 guadagnava in media 42 volte di più di un impiegato della stessa società. Nel 1990 la differenza era di 107 volte, nel 2003 di 360 volte, mentre nel 2007 la proporzione è arrivata a 520 volte.

Si può dirla anche in altro modo: in quindici anni, tra il 1990 e il 2005, la differenza tra il 10% dei dipendenti più pagati e il 10% di quelli meno pagati è aumentata nel 70% dei paesi. Insomma ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri.

Ricchi sempre più ricchi, poveri sempre più poveri. Cosa ne pensi?
SONDAGGIO

Il paracadute del lavoro non si apre

Una tendenza così netta da far parlare la stessa Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo), che proprio in questi giorni ha pubblicato il suo Rapporto 2008 sul lavoro, di situazione “preoccupante”. L’allarme, sostiene l’Ilo, è ancora maggiore se si pensa alla drammatica situazione finanziaria di questo periodo perché “il costo finanziario ed economico della crisi ricadrà maggiormente sulle centinaia di milioni di persone che non hanno potuto approfittare dei benefici della recente crescita economica”.

L’America resta “l’avanguardia” ma la tendenza è globale. Ovunque il lavoro ha perso peso rispetto ad altre forme di reddito, soprattutto finanziarie, che stanno mostrando tutta la loro precarietà. In 51 paesi sui 73 per i quali c’erano dati disponibili, la parte degli stipendi sul reddito totale è diminuita nel corso degli ultimi 20 anni. E questo, paradossalmente, mentre l’occupazione è cresciuta. L’illusione finanziaria ha dato a molte persone una pericolosa percezione di ricchezza e ha aumentato il loro livello di indebitamento. E quando la bolla è scoppiata molte famiglie si sono ritrovate senza il paracadute del loro stipendio. (A.D.M.)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ricchi e poveri sempre più lontani