Dall’Umbria 46 milioni di euro per i giovani agricoltori

Proposte dell'assessore regionale Fernanda Cecchini.

Ottime notizie per i giovani che in Umbria hanno deciso o vogliono decidere di darsi da fare nell’agricoltura.

La Giunta regionale, infatti, ha deciso di stanziare ben 46 milioni di euro in due anni (2017 e 2018) per finanziare gli interventi a favore dei giovani agricoltori.

La proposta è stata architettata da Fernanda Cecchini, assessora alle politiche agricole.

L’assessore ha sottolineato che “si tratta di un investimento molto importante che conferma la volontà della Giunta regionale di sostenere al massimo l’insediamento e lo sviluppo di imprese guidate da giovani. È il futuro della nostra agricoltura ed è giusto, dunque, che il Programma di Sviluppo rurale contenga le misure di sostegno adeguate per soddisfare le esigenze dei sempre più numerosi giovani che vogliono investire in questo comparto“.

Ne è una dimostrazione – ha aggiunto la Cecchini – l’elevato numero di giovani che hanno partecipato ai bandi della precedente programmazione 2007-2013, in cui sono state ammesse a finanziamento 556 richieste, 431 delle quali sono state finanziate“.

A testimoniare quanta attenzione e interesse c’è attorno al ‘Pacchetto giovani’ sono anche i risultati della prima graduatoria relativa all’aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori – ha concluso l’assessora  – Sono state presentate, infatti, 254 domande, e circa metà di queste, 126, sono state finanziate. Attualmente sono circa 350 le domande a valere sulla seconda graduatoria, ma è un numero tendenzialmente destinato ad aumentare da qui al 31 agosto, per un importo totale di aiuti richiesti che già arriva a 17 milioni e mezzo di euro, superando lo stanziamento disponibile di 13 milioni di euro complessivo per il 2017 e il 2018“.

Saranno tre le tipologie d’intervento che saranno attivate:

  • Sostegno agli investimenti per la trasformazione, commercializzazione e/o lo sviluppo dei prodotti agricoli (23 milioni nel 2017 e 7 milioni e 494mila euro nel 2018);
  • Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori (7 milioni nel 2017 e 6 milioni nel 2018);
  • Creazione e sviluppo di agriturismi, fattorie didattiche e fattorie sociali (1 milione e 500mila euro nel 2017 ed 1 milione nel 2018).

Infine, per la presentazione delle domande di sostegno è prevista la procedura a sportello e step temporali (31 agosto di ciascun anno) in base ai quali vengono formulate le graduatorie di ammissibilità delle domande di sostegno.

Dall’Umbria 46 milioni di euro per i giovani agricoltori