Dadone su Covid e concorsi pubblici: andare avanti in sicurezza

(Teleborsa) – “La tutela della salute ha la priorità assoluta, ma i concorsi pubblici devono e possono andare avanti. Abbiamo scritto e stiamo già applicando nuove regole: procedure snelle e totalmente digitalizzate, prove con strumenti informatici, utilizzo di sedi decentrate per evitare assembramenti”. E’ quanto si legge sul profilo Facebook del ministro per la Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone.

Secondo la Dadone, la priorità non sarebbe soltanto quella di integrare gli organici, ma soprattutto quella di immettere nella Pubblica Amministrazione nuove competenze e profili innovativi. “Saperi tecnici, know how digitale, le lingue straniere, le soft e le life skill”, sono queste le parole chiave per vincere la “scommessa sul personale”, che non può prescindere da “una macchina dello Stato più orientata alla soddisfazione del cittadino”.

Il momento è cruciale perché lo sblocco del turn over e le uscite anticipate grazie a Quota 100 consentirebbero un’effettiva ripresa delle selezioni e dei concorsi. “Il Governo sta calibrando le misure che servono per rispondere alla recrudescenza del virus. Ne usciremo diversi, il futuro sarà diverso, ma tocca a noi plasmarlo. E noi abbiamo già iniziato a farlo”, assicura la Dadone.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dadone su Covid e concorsi pubblici: andare avanti in sicurezza