Corea del Sud: la settimana lavorativa più pesante si riduce, le ore giornaliere scendono a 8

La Corea del Sud si prepara ad un cambiamento epocale, riducendo le ore lavorative a 8 anziché 11 come accadeva in passato

La Corea del Sud si prepara ad un grande cambiamento sul fronte del lavoro: le ore giornaliere infatti passeranno da 11 a 8. La rivoluzione voluta dal Parlamento di Seul, entrerà in vigore a partire dal prossimo luglio grazie ad una riforma che è stata approvata all’unanimità.

Fra qualche mese dunque le ore lavorative settimanali, suddivise in sei giorni, saranno al massimo 52 e non più 68. Ciò significa che i dipendenti potranno tornare a casa dopo aver lavorato circa 8 ore e mezza e non più 11 come accadeva in precedenza. Una vera e propria conquista che consentirà alla Corea del Sud di non essere più il paese con la settimana lavorativa più pesante al mondo

La legge faceva parte delle promesse elettorali presentate durante la campagna da Moon Jae-in l’attuale presidente del paese. L’obiettivo è quello di garantire una migliore qualità della vita, ma anche di favorire l’incremento demografico, considerando che le nascite nel paese sono in calo, soprattutto a causa del troppo lavoro, che toglie alla popolazione tempo libero per intessere relazioni e formare una famiglia.

Ma non è finita qui, perché secondo la nuova riforma i lavoratori della Sud Corea vedranno i loro stipendi aumentare e potranno guadagnare, sempre a partire da luglio, il 16% in più del salario medio. Il cambiamento è stato accolto con grande entusiasmo dai media locali, ma in molti temono che la nuova legge non avrà nessun effetto positivo sulla vita del lavoratori sudcoreani. Da sempre infatti sono considerati i più stakanovisti del mondo, tanto da arrivare a lavorare in media 400 ore l’anno, un primato che nessun altro paese è mai riuscito a raggiungere (basti pensare che in Germania l’orario è stato addirittura ridotto a 28 ore).

La voglia di lavorare e di produrre sempre di più verrà frenata dalla nuova legge? Staremo a vedere. La riforma entrerà comunque in vigore fra qualche mese, imponendo un orario standard di 40 ore e 12 ore di straordinario che non potranno essere aumentate. I minori di 18 anni inoltre avranno obbligatoriamente un orario settimanale di 35 ore, come accade nei paesi europei.

Corea del Sud: la settimana lavorativa più pesante si riduce, le ore ...